3319584817
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La candidosi

Candidosi orofaringea ed esofagea

farmacoIl nostro tratto digerente è popolato anche in condizioni di normalità da una miriade di microrganismi che convivono con noi pacificamente pur essendo potenzialmente dannosi.

Quando l'equilibrio (omeostasi) dell'organismo viene turbato dalla presenza di una malattia tumorale o dalla energica aggressione da parte dei presidi impiegati per combattere la crescita neoplastica taluni di questi microrganismi possono iniziare ad arrecare danno.

Particolare attenzione merita la patologia causata da agenti fungini (in particolare candida albicans) a livello del tratto orofaringeo ed esofageo. L'attivazione di una infezione di questo tipo in queste sedi corporee causa dolore, inappetenza, alterazione del gusto.

Il tutto esita in un peggioramento dello stato cachettico cioè del dimagrimento generale e dello scadimento ulteriore delle condizioni dell'ammalato. Cosa fare?

Una corretta igiene del cavo orale aiuta ma soprattutto occorre impiegare farmaci quali fluconazolo ed itraconazolo che hanno un effetto antifungino specifico.

Tali preparati vanno assunti sotto controllo medico avendo una epatotossicità non trascurabile ed ancor più rilevante se ci si trova in condizione di alterazione della funzionalità del fegato a causa di trattamenti farmacologici antitumorali e di invasione da parte della patologia neoplastica a livello epatico.

Se è in corso una terapia cortisonica occorre modularla in virtù di questa nuova condizione poiché i cortisonici alterando la reattività immunitaria tendono a peggiorare la situazione.

Esistono in commercio dei preparati sotto forma di gel che formano una pellicola protettiva nel cavo orale e coadiuvano quindi la guarigione delle lesioni causate da candida in questo distretto corporeo.

Trattamento specifico contro l'agente eziologico quindi abbinato ad una protezione locale delle mucose rappresenta una migliore strategia se non altro per migliorare la qualità della vita.

 

Dr. Carlo Pastore

  Prenota visita