3317612698 - 3319584817
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

L'assistenza infermieristica in oncologia

L'assistenza infermieristica in oncologia

Il paziente oncologico porta con se numerose problematiche di gestione per quanto riguarda le terapie (spesso molto articolate e complesse) nonché per l'approccio domiciliare. In primis risulta ormai necessario l'impianto di un dispositivo port-a-cath per avere un accesso venoso centrale sempre disponibile e pertanto diviene indispensabile avere personale infermieristico addestrato per manovrarlo (occorre minimizzare il pericolo di infezioni e di ostruzione del port-a-cath).
Prelievi ed infusioni presentano poi notevoli complicazioni dovute alle condizioni generali scadute od alle terapie che danneggiano le vene periferiche rendendole fragili. L'ammalato in fase avanzata di malattia è spesso allettato con tutte le problematiche che ciò comporta (ad esempio piaghe da decubito, di difficile cicatrizzazione e molto dolorose).
L'infermiere diviene quindi figura indispensabile e di notevole ausilio in affiancamento con l'oncologo od il medico di medicina generale che tengono in cura l'ammalato. Anche l'aspetto psicologico diviene importante. Avere delle figure di riferimento e non trovarsi nell'emergenza eventuale senza un supporto appare fondamentale.

Dr. Carlo Pastore