3319584817
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Metastasi linfonodali

Le metastasi linfonodali

ricercatriceLa patologia tumorale segue per la sua diffusione nell'organismo diverse strade. Si riconoscono principalmente tre vie di diffusione: quella ematica, quella linfatica, quella per contiguità.

Per diffusione ematica si intende la trasmigrazione delle cellule malate in altri distretti corporei seguendo il flusso sanguigno.

Quando si parla invece di metastasi per contiguità si intende la diffusione in organi vicini rispetto alla sede di insorgenza del tumore. Da ultimo, non certo per importanza poiché è via comune di diffusione, è opportuno parlare della diffusione linfatica.

Le vie linfatiche drenano normalmente la linfa ed i liquidi interstiziali dai vari distretti corporei e rappresentano le vie che convogliano tali liquidi verso i linfonodi per essere “analizzati” verificando che non vi siano antigeni estranei al corpo stesso.

Quando è presente un tumore nell'organismo le vie linfatiche possono trasportare in giro per il corpo le cellule ammalate che spesso vanno a stazionare nei gangli linfatici. I linfonodi rappresentano così un primo sbarramento verso la diffusione che spesso però è incompleto non riuscendo ad arginare una ulteriore propagazione.

Di fatto è importante verificare anche in sede chirurgica di asportazione del tumore l'eventuale coinvolgimento dei linfonodi locoregionali che drenano il cancro: questo ha un notevole impatto sulla prognosi; in senso positivo se non vi è interessamento dei linfonodi da parte della malattia, altresì in senso negativo.

 

 

Dr. Carlo Pastore

  Prenota visita