3319584817
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Metastasi cutanee nel tumore al seno

Le metastasi cutanee da tumore mammario

 

violaLe neoplasie della mammella possono diffondere nell'organismo in vari distretti. I più frequenti sono fegato, polmone, scheletro ed encefalo.

In alcuni casi si può avere anche una diffusione cutanea, sia locoregionale (cioè vicino la sede dell'intervento di asportazione) che a distanza (in una zona di cute non vicina alla mammella trattata chirurgicamente per il tumore).

In questi casi non bisogna sottovalutare assolutamente la situazione anche se ci si dovesse trovare con una neoplasia diffusa in altri distretti corporei oltre la cute. Perchè?

Semplicemente perchè la progressione tumorale nella cute può accompagnarsi nel tempo ad ulcerazione con estrema difficoltà di cicatrizzazione e notevole perdita di sostanza locale nonché l'insorgenza di sovrainfezioni batteriche assai dannose.

Senza mettere in contro il dolore che localmente si accompagna alla presenza di queste ulcere cutanee. Come agire?

Tempestivamente occorre iniziare un trattamento chemioterapico sistemico che può essere coadiuvato da una ormonoterapia (se le cellule risultano recettive) e da un trattamento locoregionale in ipertermia.

Inoltre (anche se le lesioni sono già ulcerate) si può provvedere all'instillazione locale mediante piccole iniezioni nella cute di methotrexate (un antimetabolita che inibisce la crescita tumorale).

Non da ultimo è importante la disinfezione se la cute è ulcerata ed una radioterapia locale con elettroni. Queste procedure combinate possono arginare la malattia e nel caso di cute ulcerata portare alla rimarginazione delle ferite, nonché alla risoluzione del dolore eventualmente presente.

Dr. Carlo Pastore

  Prenota visita