3319584817
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami
Questo forum è dedicato alle domande dei pazienti al dott. Pastore. La consultazione degli articoli è libera mentre per inserire le vostre domande è necessario effettuare la registrazione al sito. Vi preghiamo di usare pseudonimi nella registrazione evitando di riportare nelle domande, dati personali e/o sensibili che facciano risalire alla vostra identita o a quella dei pazienti non permettendoci di rispondervi nel rispetto della legge sulla privacy. Gli articoli verranno pubblicati solo dopo approvazione del moderatore. Per doverosa informazione, si ricorda che la visita medica effettuata dal proprio medico abituale rappresenta il solo strumento diagnostico per un'efficace trattamento terapeutico. I consigli forniti in questo sito devono essere intesi semplicemente come suggerimenti di comportamento

ARGOMENTO: tumore pancreas

tumore pancreas 7 Anni 11 Mesi fa #768

  • simogira
  • Avatar di simogira
  • Offline
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 1
  • Karma: 0
Le scrivo per un parere.
Mio padre ha le seguenti patologie: diabete mellito in terapia insulinica, cardipatia dilatativa, ETP testa pacreas trattato con intervento chirurgico di duodenocefalopancreasectomia e appendicectomia in data 12-01-2011.
In data 15-03-2011 è stato consegnato il referto istologico con la seguente diagnosi:
"Adenocarcinoma duttale pancreatico, a basso grado di differenziazione (G3) esteso fino al margine di resezione chirurgico retroperitoneale. Infiltrazione carcinomatosa di un linfonodo compreso in un prelievo relativo al margine di resezione retroperitoneale. Infiltrazione neoplastica perineurale.
Non documentabile proliferazione neoplastica nel margine di resezione chirurgica del dotto principale, nei margini chirurgici di resezione gastrica e duodenale e del coledoco.
Linfoadenite reattiva in 1 linfonodo peripancreatico separatamente inviato, n. 1 linfonodo peripancreatico e in 4 linfonodi perigastrici repertati.
R1; G3; pT2 N1 Mx; Stadio IIB"
L'oncologo ha programmato il primo ciclo di chemioterapia (gemcitabina): 31/03 (g1), 07/04 (g8), 14/04 (g15); è prevista una TC il 13/04.
Dopo la TC è previsto forse un trattamento di radio e/o chemioterapia.
Vorreì un consiglio sul trattamento oncologico proposto in considerazione che dallo stadio del tumore è probabile una nuova formazione locale del calcinoma.
Grazie
Distinti saluti
Simone
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re:tumore pancreas 7 Anni 11 Mesi fa #770

  • carlopastore
  • Avatar di carlopastore
  • Offline
  • Moderator
  • Messaggi: 622
  • Ringraziamenti ricevuti 87
  • Karma: 3
Gentile Sig. Simone,

le neoplasie pancreatiche sono di difficile trattabilità per via della scarsa risposta ai trattamenti chemioterapici. Senza dubbio quindi è opportuno combinare ipertermia e radioterapia locoregionale al trattamento farmacologico nell'intento di aggredire il tumore da più parti. Stante l'esame istologico riportato il rischio di recidiva (non solo locale, ma a distanza) è elevato. In questa situazione doserei anche la cromogranina A per verificare se è possibile abbinare ulteriormente trattamento con octreotide o lanreotide.

un caro saluto

Carlo Pastore
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
  Prenota visita