3319584817
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami
Questo forum è dedicato alle domande dei pazienti al dott. Pastore. La consultazione degli articoli è libera mentre per inserire le vostre domande è necessario effettuare la registrazione al sito. Vi preghiamo di usare pseudonimi nella registrazione evitando di riportare nelle domande, dati personali e/o sensibili che facciano risalire alla vostra identita o a quella dei pazienti non permettendoci di rispondervi nel rispetto della legge sulla privacy. Gli articoli verranno pubblicati solo dopo approvazione del moderatore. Per doverosa informazione, si ricorda che la visita medica effettuata dal proprio medico abituale rappresenta il solo strumento diagnostico per un'efficace trattamento terapeutico. I consigli forniti in questo sito devono essere intesi semplicemente come suggerimenti di comportamento

ARGOMENTO: adenocarcinoma polmonare consulenza per ipertermia

adenocarcinoma polmonare consulenza per ipertermia 8 Anni 3 Settimane fa #729

  • Sasa
  • Avatar di Sasa
  • Offline
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 1
  • Karma: 0
Egregio professor Carlo Pastore,
sono una ragazza che ha il papà affetto da adenocarcinoma polmonare diagnosticato ad ottobre 2008 tramite biopsia.
Ha 67 anni e prima della scoperta della malattia ha goduto sempre di ottima salute e le analisi di base sono sempre state ottimali.
Nell’infanzia ha avuto una pleurite e durante l’estate 2008 avendo spesso la tosse ha fatto degli accertamenti e con la tac si è evidenziato una massa del lobo inferiore sinistro non operabile di 6 cm con adenopatia ilare.
La chemioterapia di prima linea con cisplatino / vinorelbina l’ha dovuta sospendere in quanto gli ha procurato un’insufficienza renale (creatinina a 5) e dopo alcuni giorni di ricovero ospedaliero è tornata al valore di 2. Ha seguitato le chemio con 4 cicli con Navelbina, in seguito con CBDCA 300 mg, Tassolo 200 mg, Avastin 500 mg, poi con GEMZ 1000 mg VNR 25 mg. Ha fatto la radioterapia su polmone sinistro (dose totale 3000 CGY). Da TC Total body è risultato massa ilare SIN, massa basale SIN, di 45 mmX40 segmento Basale mediale DX.
Ad oggi il quadro è stazionario e l’eco addome negativo.
Ora sono tre mesi che prende ogni giorno le compresse di Tarceva 150 mg senza alcun problema. Le analisi che fa ogni mese vanno bene e in questo mese c’è stata una regressione del CEA da 103,51 a 50,72.
Nel suo sito internet ho letto che c’è la metodica dell’ipertermia efficace nel trattamento dei tumori. Vorrei sapere se può essere opportuna per mio padre, mi può dare per cortesia il suo parere per questo caso? La ringrazio e le porgo Cordiali Saluti

Questo accessorio è nascosto per gli ospiti.
Effettua il login o registrati per vederlo.

L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re:adenocarcinoma polmonare consulenza per ipertermia 8 Anni 3 Settimane fa #730

  • carlopastore
  • Avatar di carlopastore
Gentile Utente,

direi che in questo caso sarebbe opportuno abbinare sia ipertermia capacitiva profonda che ipertermia total body. Se nella tua volontà, possiamo incontrarci previo appuntamento al numero 331 9584817 con tutta la documentazione clinica per intraprendere un percorso terapeutico aggiuntivo.


Cari saluti

Carlo Pastore
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
  Prenota visita