3319584817
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami
Questo forum è dedicato alle domande dei pazienti al dott. Pastore. La consultazione degli articoli è libera mentre per inserire le vostre domande è necessario effettuare la registrazione al sito. Vi preghiamo di usare pseudonimi nella registrazione evitando di riportare nelle domande, dati personali e/o sensibili che facciano risalire alla vostra identita o a quella dei pazienti non permettendoci di rispondervi nel rispetto della legge sulla privacy. Gli articoli verranno pubblicati solo dopo approvazione del moderatore. Per doverosa informazione, si ricorda che la visita medica effettuata dal proprio medico abituale rappresenta il solo strumento diagnostico per un'efficace trattamento terapeutico. I consigli forniti in questo sito devono essere intesi semplicemente come suggerimenti di comportamento

ARGOMENTO: Escozul update (aggiornamento clinico)

Escozul update (aggiornamento clinico) 8 Anni 5 Mesi fa #674

  • carlopastore
  • Avatar di carlopastore
Cari Amici,

la vicenda escozul (vidatox) ha destato moltissimo clamore nel mondo scientifico e non, con numerosissimi ammalati che hanno compiuto il viaggio a Cuba per l'approvviggionamento del preparato. Ad oggi seguo personalmente 15 pazienti che assumono il preparato secondo i dettami dei medici cubani e che lo hanno reperito nell'isola. Due di essi hanno eseguito recentemente esami strumentali con buona risposta della patologia tumorale (nei casi specifici un tumore polmonare ed un tumore pancreatico). ATTENZIONE però: non assumevano solo il preparato estratto dal veleno dello scorpione cubano ma insieme eseguivano (eseguono) chemioterapia, ipertermia ed eventualmente radioterapia. Quanto del risultato è ascrivibile al preparato cubano? Chi può dirlo. Di fatto quello che ho potuto osservare è che non vi sono stati effetti collaterali di rilievo, tranne nausea in due pazienti direttamente correlata al preparato poichè cessava con la sospensione. Questa piccola problematica è stata bypassata con della semplice metoclopramide (plasil). Diversi pazienti hanno riportato una diminuzione della dolorabilità nell'organismo attribuendola ad escozul; ma, ripeto, la concomitanza con altre terapie standard non può consentire di esprimere giudizi conclusivi. A mio avviso è un terreno da indagare ulteriormente con degli studi controllati.

un caro saluto a tutti, cogliendo l'occasione per uno speciale augurio per le festività

Dr. Carlo Pastore, oncologo, perfezionato in ipertermia oncologica
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
  Prenota visita