3319584817
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami
Questo forum è dedicato alle domande dei pazienti al dott. Pastore. La consultazione degli articoli è libera mentre per inserire le vostre domande è necessario effettuare la registrazione al sito. Vi preghiamo di usare pseudonimi nella registrazione evitando di riportare nelle domande, dati personali e/o sensibili che facciano risalire alla vostra identita o a quella dei pazienti non permettendoci di rispondervi nel rispetto della legge sulla privacy. Gli articoli verranno pubblicati solo dopo approvazione del moderatore. Per doverosa informazione, si ricorda che la visita medica effettuata dal proprio medico abituale rappresenta il solo strumento diagnostico per un'efficace trattamento terapeutico. I consigli forniti in questo sito devono essere intesi semplicemente come suggerimenti di comportamento

ARGOMENTO: Chemioterapia adiuvante K mammella: TC o AC?

Chemioterapia adiuvante K mammella: TC o AC? 9 Anni 11 Mesi fa #62

  • carlopastore
  • Avatar di carlopastore
Gentili Utenti,

mi sembra opportuno sottolineare quanto emerso da uno studio pubblicato recentemente sulla prestigiosa rivista internazionale di oncologia medica denominata Journal of Clinical Oncology. Si tratta di un confronto tra due regimi chemioterapici adiuvanti impiegati nel carcinoma della mammella. Per chemioterapia adiuvante si intende una terapia che viene effettuata dopo l'intervento chirurgico di asportazione del tumore e volta ad eliminare l'eventuale malattia minima residua non macroscopicamente evidente. I regimi a confronto sono denominati rispettivamente TC ed AC. Per TC si intende la combinazione dei farmaci Taxotere (docetaxel) e ciclofosfamide mentre per AC si intende la combinazione adriamicina (farmaco della classe delle antracicline) e ciclofosfamide. Il confronto viene eseguito tra popolazioni omogenee di pazienti con donne in premenopausa e postmenopausa. E' emerso dopo un follow-up giunto ai 7 anni che il regime TC risulta più vantaggioso in termini sia di DFS (acronimo inglese che sta per disease free survival ovvero sopravvivenza libera da malattia) che di OS (overall survival ovvero sopravvivenza globale). Questo a prescindere dall'età delle pazienti, dallo stato recettoriale del tumore e dall'espressione o meno del c-erb.

Dr. Carlo Pastore
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
  Prenota visita