3319584817
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami
Questo forum è dedicato alle domande dei pazienti al dott. Pastore. La consultazione degli articoli è libera mentre per inserire le vostre domande è necessario effettuare la registrazione al sito. Vi preghiamo di usare pseudonimi nella registrazione evitando di riportare nelle domande, dati personali e/o sensibili che facciano risalire alla vostra identita o a quella dei pazienti non permettendoci di rispondervi nel rispetto della legge sulla privacy. Gli articoli verranno pubblicati solo dopo approvazione del moderatore. Per doverosa informazione, si ricorda che la visita medica effettuata dal proprio medico abituale rappresenta il solo strumento diagnostico per un'efficace trattamento terapeutico. I consigli forniti in questo sito devono essere intesi semplicemente come suggerimenti di comportamento
  • Pagina:
  • 1
  • 2
  • 3

ARGOMENTO: RECIDIVA INFILTRANTE LA PARETE COSTALE

RECIDIVA INFILTRANTE LA PARETE COSTALE 8 Anni 5 Mesi fa #611

  • maria 86
  • Avatar di maria 86
  • Offline
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 11
  • Karma: 0
Illustre prof. Pastore,vorrei sottoporre alla sua attenzione la situazione clinica di mia zia.A febbraio di quest'anno ha subito un'intervento per asportare un tumore al seno,seguito a cicli di chemioterapia.E'stata seguita al Pascale di Napoli e la terapia ha sortito effetti positivi,dato che al mese di Maggio gli esami tumorali risultavano negativi,al punto che non le era stata prescritta alcuna terapia post-operatoria.Purtroppo però un mese fa le è stata diagnosticata una recidiva infiltrante la parete costale. Nello specifico,l'indagine PET ha evidenziato iperaccumulo del tracciante a livello pettorale/ascellare destra (numerose aree; SUVbw max 16.1), del mediastino antero-superiore a sede prevascolare (SUVbw max 5.5), del segmento apicale del lobo superiore del polmone destro (SUVbw max 4.9),del fegato (numerosi segmenti; SUVbw max 14.3) e di alcuni distretti scheletrici con SUVbw max 10.6 (scapola destra,prima articolazione condro-sternale destra,decorso laterale della IV costa dell'emitorace sinistro,ala iliaca sinistra ed ischio destro).Si evidenzia,inoltre,accumulo del tracciante a livello addomino-pelvico riferibile in prima ipotesi a captazione intestinale aspecifica.Il dottore che la segue le ha detto che la situazione è seria,che non è possibile intervenire chirurgicamente e ha parlato solo di chemioterapia.Credo sia inutile descriverle la preoccupazione e la paura che affligge me e la mia famiglia.Ho letto cose molto positive su di lei,perciò mi farebbe tanto piacere avere un suo parere al riguardo.Intanto,la ringrazio in anticipo del tempo e dell'attenzione prestatami.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re:RECIDIVA INFILTRANTE LA PARETE COSTALE 8 Anni 5 Mesi fa #613

  • carlopastore
  • Avatar di carlopastore
Gentile Utente,

si tratta di una condizione di malattia assai diffusa meritevole di un trattamento combinato di chemioterapia ed ipertermia. Il trattamento farmacologico più idoneo è da valutare sullla base di un nuovo esame istologico da condurre su una biopsia da effettuare su una delle lesioni tumorali più facilmente raggiungibile.

un caro saluto
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re:RECIDIVA INFILTRANTE LA PARETE COSTALE 8 Anni 5 Mesi fa #614

  • maria 86
  • Avatar di maria 86
  • Offline
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 11
  • Karma: 0
Lei crede che ci siano buone possibilità di guarigione?sa,per chi non è specialista è facile farsi idee e viaggi mentali dinanzi a paroloni incomprensibili...lei parla di malattia diffusa...perciò ci sono esempi di riferimento...abbiamo speranze?è una situazione gravemente critica?La prego di perdonare la mia insistenza,ma credo che forse lei più di ogni altro può ben capire il mio stato di ansia.Ancora infinitamente grazie.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re:RECIDIVA INFILTRANTE LA PARETE COSTALE 8 Anni 5 Mesi fa #615

  • carlopastore
  • Avatar di carlopastore
Gentile Utente,

purtroppo in una condizione così diffusa le possibilità di guarigione sono assai assai assai ridotte. Quello che ci si può aspettare è di controllare la malattia il più a lungo ed il meglio possibile, garantendo una buona qualità di vita. La terapia da praticare va impostata il prima possibile.

un caro saluto

Carlo Pastore
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re:RECIDIVA INFILTRANTE LA PARETE COSTALE 8 Anni 5 Mesi fa #616

  • maria 86
  • Avatar di maria 86
  • Offline
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 11
  • Karma: 0
Professore,la ringrazio tanto per la sua chiarezza.Io sto pensando di fissare un appuntamento con lei.Ma nel caso decidessimo di farci seguire da lei, i trattamenti di chemioterapia e di ipertermia di cui lei ha parlato sarebbero a pagamento?E,poi,lei ritiene che l'ipertermia possa dare un contributo fondamentale o pensa che sia sufficiente la chemioterapia?Mi scusi se sto approfittando della sua disponibilità,ma in questi casi è davvero difficile trovare persone che sappiano dare delle risposte chiare.Ancora infinitamente grazie.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re:RECIDIVA INFILTRANTE LA PARETE COSTALE 8 Anni 5 Mesi fa #617

  • carlopastore
  • Avatar di carlopastore
Gentile Utente,

il Centro che dirigo (l'unità di oncologia medica ed ipertermia presso la Clinica Villa Salaria in Roma) è esclusivamente privato, convenzionato però anche con assicurazioni sanitarie private. L'ipertermia è un utilissimo coadiuvante degli altri trattamenti antitumorali. E' opportuno quindi combinare le due metodiche.

Cari saluti

Carlo Pastore
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
  • Pagina:
  • 1
  • 2
  • 3
  Prenota visita