3319584817
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami
Questo forum è dedicato alle domande dei pazienti al dott. Pastore. La consultazione degli articoli è libera mentre per inserire le vostre domande è necessario effettuare la registrazione al sito. Vi preghiamo di usare pseudonimi nella registrazione evitando di riportare nelle domande, dati personali e/o sensibili che facciano risalire alla vostra identita o a quella dei pazienti non permettendoci di rispondervi nel rispetto della legge sulla privacy. Gli articoli verranno pubblicati solo dopo approvazione del moderatore. Per doverosa informazione, si ricorda che la visita medica effettuata dal proprio medico abituale rappresenta il solo strumento diagnostico per un'efficace trattamento terapeutico. I consigli forniti in questo sito devono essere intesi semplicemente come suggerimenti di comportamento

ARGOMENTO: Adenocarcinoma polmonare non a piccole cellule

Adenocarcinoma polmonare non a piccole cellule 8 Anni 4 Mesi fa #560

  • fede_rico
  • Avatar di fede_rico
  • Offline
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 1
  • Karma: 0
Gentile dott. Pastore,
mio padre, 61 fumatore, è attualmente ricoverato presso l'I.R.E. ed è in attesa di iniziare una qualche terapia: a quanto abbiamo appreso la malattia è in fase molto avanzata, diagnosticata dopo un versamento pleurico positiv,o con un interessamento del mediastino ed è stata escluso qualsiasi intervento chirurgico.
E' stato comunque sottoposto a talcaggio pleurico e siamo in attesa, a dire dei medici, che la ferita del tubo di drenaggio applicato a suo tempo cicatrizzi completamente; dopo un decorso post operatorio normale, abbiamo appreso oggi che iil polmone interessato è attualmente collassato, probabilmente per la presenza di liquido residuo.
Da PET e TAC total body è escluso l'interessamento di altri organi; alcuni focolai potrebbero interessare 2 costole ma la scintigrafia ossea è negativa.
Vorrei sapere, da queste poche informazioni, e visti i numerosi interventi su questo forum, se crede che possa essere sottoposto a terapia di ipertermia associata a chemioterapia (da iniziarsi lunedì in day hospital).
Inoltre se un qualche supporto a base di fitoterapici quali Aloe Arborescens, melatonina per il ciclo sonno-veglia e un tonico naturale quale ad esempio ginseng o simili, possano essere di giovamento sia dal punto di vista dell'eliminazione di tossine associate alla chemio, di una stimolazione del sistema immunitario e di un generale incremento della qualità di vita.
Ho a disposizione tutta la documentazione clinica.

Grazie in anticipo,

federico
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re:Adenocarcinoma polmonare non a piccole cellule 8 Anni 4 Mesi fa #564

  • carlopastore
  • Avatar di carlopastore
Gentile Sig. Federico,

la situazione di malattia appare assai delicata. Occorre verificare che non vi sia versamento pleurico massivo (è sufficiente una RX del torace) poichè questo controindicherebbe l'impiego di ipertermia. Se non vi fosse senza dubbio è indicata la combinazione chemioterapia sistemica + ipertermia. L'abbinamento con modulatori naturali del sistema immunitario e con fitoterapici è cosa che possiamo tranquillamente discutere magari visionando tutta la documentazione clinica completa. Per un appuntamento si può contattare il numero 331 9584817

Cari saluti

Dr. Carlo Pastore, oncologo
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
  Prenota visita