3319584817
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami
Questo forum è dedicato alle domande dei pazienti al dott. Pastore. La consultazione degli articoli è libera mentre per inserire le vostre domande è necessario effettuare la registrazione al sito. Vi preghiamo di usare pseudonimi nella registrazione evitando di riportare nelle domande, dati personali e/o sensibili che facciano risalire alla vostra identita o a quella dei pazienti non permettendoci di rispondervi nel rispetto della legge sulla privacy. Gli articoli verranno pubblicati solo dopo approvazione del moderatore. Per doverosa informazione, si ricorda che la visita medica effettuata dal proprio medico abituale rappresenta il solo strumento diagnostico per un'efficace trattamento terapeutico. I consigli forniti in questo sito devono essere intesi semplicemente come suggerimenti di comportamento

ARGOMENTO: metastasi epatiche da leiomiosarcoma uterino

metastasi epatiche da leiomiosarcoma uterino 8 Anni 6 Mesi fa #541

  • alisa
  • Avatar di alisa
  • Offline
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 1
  • Karma: 0
Egregio Dottore,
sono a scriverLe per il seguente caso:
mia madre, 75 anni nel febbraio 2009 fu operata con esito esame istolologico: LEIOMIOSARCOMA uterino. Dopo poco l'operazione la paziente presentava recidiva pelvica per la quale fu sottoposta a 5 cicli di chemioterapia con Taxotere e gemcitabina . Tac a fine ciclo dove presentava nessun avanzamento della malattia. La paziente fu sottoposta a 4 cicli di adriamicina d Deticene con TAC a fine ciclo a cui seguirono altri due cicli di Adriamicna e Deticene finiti lo scorso 7-12-2009. Il 29 Gennaio us. fu eseguita nuovamente lal TAC dove la situazione appariva invariata presentando in sede ureterale distale a livello della pelvi un tessuto solido infiltrante l'uretere compatibile con una recidiva locale sostanziamente sovrapponibile rispetto al precedente controllo. Non si prosegue per il momento con la chemioterapia finao ad Aprile dove si prende in esame un interbento chirurgico per rimuovere la massa tumorale della recidiva locale. A tal fine viene programmato per i primi di Maggio una TAC che purtroppo evidenzia due lesioni ipodense di 17mm (segmento 3) e 18mm del segmento 6di significato secondario. Tali lesioni sono confermate da una seguente ecografia. Non si procede con l'intervento chirurgico, ma i primi di giugno gli oncologi programmano un nuovo ciclo chemioterapico a base di trabectedina fino ai primi di settembre. Fa seguito TAC che evidenzia una riduzione se pur minima della recidiva in zona pelvica, ma purtroppo evidenzia un aumento considerevole delle due lesioni epatiche. Gli oncologi decidono di interrompere il ciclo di trabectedina e di iniziare il primo dei 4 cicli in programma di DETiCENE per cercare di fermare l'aumento delle lesioni al fegato. A questo punto viato che mia madre attualmente sta presentando anche degli episodi di febbre dscontinua che passa nel corso di poche ore da 38 a 36,5-37 , vorrei gentilmente un parere se con l'ipertermia c'è la possibilità di rallentare la progressione di questa malattia sempre in regime di qualità accettabile.
RingraziandoVi per l'attenzione, resto in attesa di un vs. cortese riscontro.
Invio cordiali saluti
Annalisa Contessini
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re:metastasi epatiche da leiomiosarcoma uterino 8 Anni 6 Mesi fa #542

  • carlopastore
  • Avatar di carlopastore
Gentile Annalisa,

in primis non insisterei con il deticene, essendo già stato impiegato in passato e verosimilmente ormai non più efficace per via della resistenza acquisita dalle cellule tumorali. Modificherei lo schema di chemioterapia impiegando una combinazione di carboplatino e vinorelbina, con l'aggiunta di melatonina a dosaggio adeguato. Senza dubbio impiegherei anche l'ipertermia capacitiva profonda locoregionale e programmerei delle applicazioni di ipertermia total body (disponibile presso la Casa di Cura Villa Salaria in Roma da metà Novembre circa).

Per un appuntamento valutativo di persona è possibile contattare il numero 331 9584817

un caro saluto

Carlo Pastore
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
  Prenota visita