3319584817
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami
Questo forum è dedicato alle domande dei pazienti al dott. Pastore. La consultazione degli articoli è libera mentre per inserire le vostre domande è necessario effettuare la registrazione al sito. Vi preghiamo di usare pseudonimi nella registrazione evitando di riportare nelle domande, dati personali e/o sensibili che facciano risalire alla vostra identita o a quella dei pazienti non permettendoci di rispondervi nel rispetto della legge sulla privacy. Gli articoli verranno pubblicati solo dopo approvazione del moderatore. Per doverosa informazione, si ricorda che la visita medica effettuata dal proprio medico abituale rappresenta il solo strumento diagnostico per un'efficace trattamento terapeutico. I consigli forniti in questo sito devono essere intesi semplicemente come suggerimenti di comportamento

ARGOMENTO: ipertermia in carcinosi peritoneale

ipertermia in carcinosi peritoneale 8 Anni 10 Mesi fa #399

  • concetta
  • Avatar di concetta
  • Offline
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 1
  • Karma: 0
Egr. Dott. Pastore mio marito di 66 anni, ha subito il 15 marzo c.a. intervento di emicolectomia dx tipica e confezionamento di ileotrasversostomia L-L per adenocarcinoma del colon dx con mts peritoneali, linfonodali e sospetta epatica, pt4 a, pn2b, pM1b (peritoneali. In atto in trattamento CT antiblastico sec, Xelox oxaliplatino già sono stati somministrati 4 cicli. Dopo ogni ciclo per 14 gg assume per oss 6 cpr al dì di xeloda da 500 mg.
diagnosi istopatologica: adenocarcinoma del grosso intestino di tipo mucinoso a medio grado di differenziazione, infiltrante la parete colica a tutto spessore, il tessuto adiposo periviscerale e la siierosa. Adenoma tubulare con displasia grave (polipo di cm. 0,2 e adenoma tubulo villoso con displasia moderata (polipo di 4 cm. Metastasi omentali e in corrispondenza con la sierosa colica e periappendicolare di adenocarcinoma. Appendice e margini di resezioni indenni. Metastasi linfo-perilinfonodali di adenocarcinoma in 8 linfonodi. Istocitosi dei seni nei rimanenti 9 linfonodi esaminati. Grado di differenziazione: G2Stadiazione istopatologica (TNM 7th ed): pt4a pN2b, pM1b(PER) Stadiazione Astler -Coller
In tre mesi è dimagrito di 20 kg ha già ascite ed è stato tolto già 5 volte 4 litri ogni 10 gg. Sono disperata lo vedo scomparire, vorrei poter fare qualcosa che possa aiutarlo seriamente. Le chiedo se l'ipertermia chemioterapica può essere adatta a lui. Concetta
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re:ipertermia in carcinosi peritoneale 8 Anni 10 Mesi fa #400

  • carlopastore
  • Avatar di carlopastore
Cara Concetta,

un versamento ascitico massivo controindica l'ipertermia. Possiamo tentarla dopo aver drenato l'ascite. Direi che possiamo incontrarci con tutta la recente documentazione clinica e valutare cosa possiamo fare.

un caro saluto

Carlo Pastore

ps. per appuntamento 339/7967652
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
  Prenota visita