3319584817
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami
Questo forum è dedicato alle domande dei pazienti al dott. Pastore. La consultazione degli articoli è libera mentre per inserire le vostre domande è necessario effettuare la registrazione al sito. Vi preghiamo di usare pseudonimi nella registrazione evitando di riportare nelle domande, dati personali e/o sensibili che facciano risalire alla vostra identita o a quella dei pazienti non permettendoci di rispondervi nel rispetto della legge sulla privacy. Gli articoli verranno pubblicati solo dopo approvazione del moderatore. Per doverosa informazione, si ricorda che la visita medica effettuata dal proprio medico abituale rappresenta il solo strumento diagnostico per un'efficace trattamento terapeutico. I consigli forniti in questo sito devono essere intesi semplicemente come suggerimenti di comportamento
  • Pagina:
  • 1
  • 2

ARGOMENTO: neoplasia duodenale

neoplasia duodenale 8 Anni 9 Mesi fa #397

  • Francescama
  • Avatar di Francescama
  • Offline
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 1
  • Karma: 0
Gentile Dott. Pastore,
le scrivo per avere qualche informazione riguardo la cura dell' ipertermia per quello che riguarda il tumore del duodeno e del polmone.
Mio marito, 49 anni, è stato ricoverato quasi un anno fa per un tumore ulcerato al duodeno, per la precisione un adenocarcinoma moderatamente differenziato.
Dalla TAC è risultata -al contempo- una macchia al polmone che è stata temporaneamente "accantonata" dal momento che l'agobiopsia non era andata a buon fine.Mio marito è stato allora sottoposto ad un intervento di duodenocefalopancreasectomia e solo in un secondo momento, dopo una difficile setticemia postoperatoria, ad una nuova agobiopsia sulla macchia al polmone rivelatasi essere nuovamente un adenocarcinoma. La situazione al duodeno perciò era risolta, mentre la malattia era adesso localizzata in area polmonare.
Le dimensioni dell'ultima tac evidenziano una "grossolana neoformazione solida del lobo inferiore dx indissociabile dalla parete toracica e dalla struttura diaframmatica verosimilmente infiltrati che complessivamente mostrano un diametro trasverso massimo di circa 15 cm che si estende in senso cranio caudale per circa 16 cm".
Nessuno in realtà è stato in grado di dirci con certezza se si trattasse di una metastasi del tumore duodenale o se fosse un nuovo tumore primitivo. Inoperabile, circa tre mesi fa mio marito ha iniziato una chemioterapia a base di oxaliplatino e acido folico sensibilizzante per ridurre, nella speranza poi di operare. Ora da circa un mese i valori non ci consentono di proseguire la terapia dopo soli tre cicli.
In attesa della TAC, Le chiedo"potrebbe essere utile la sua metodologia e in che modo? RingraziandoLa molto dell'attenzione, Le invio cordiali saluti.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re:neoplasia duodenale 8 Anni 9 Mesi fa #398

  • carlopastore
  • Avatar di carlopastore
Gentile Francesca,

assai verosimilmente si tratta di una metastasi della malattia duodenale. Il dubbio può essere fugato da una adeguata analisi istologica del prelievo bioptico in ambito polmonare. Occorre verificare lo stato ematochimico e programmare un trattamento chemioterapico che sia ben tollerato, abbinarlo ad una adeguata terapia di supporto ed all'ipertermia. L'ipertermia localmente può aiutare a combattere la malattia con un effetto pro-apoptotico diretto, una immunostimolazione locoregionale ed una vasodilatazione che favorisce l'accesso dei chemioterapici al bersaglio. Direi che sarebbe opportuno fissarci un appuntamento (al 339/7967652) valutativo con tutta la documentazione clinica e programmare un realistico iter terapeutico integrato.

un caro saluto

Carlo Pastore
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re:neoplasia duodenale 8 Anni 4 Mesi fa #570

  • L.B.
  • Avatar di L.B.
  • Offline
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 4
  • Karma: 0
Salve,

Salve,

ho 25 anni e vivo a Milano.
Ad un mio zio di 67 anni che vive a Matera è stato diagnosticato un polipo al duodemo.
Riuscite a darmi un parere? Sono da operare oppure è meglio non operare?

Oramai noi non viviamo più, vi prego di aiutarmi.

Ecco i risultati delle varie analisi:

Paziente Maschio nato il dicembre 1942, anni 67 già compiuti. No fumo No alcol

Quesito diagnostico: Pirosi retrosternace – Alitosi
Referto: Erosione al terzo inferiore dell’esofago cardias beante ed incontinente per la presenza di ernia iatale da scivolamento. Minuto polipo iperplastico del fondo gastrico. Polipectomia con unico morso di pinza. Nulla allo stomaco. Biopsia antrace per ricerca h.p. subito dopo il piloro, sulla parete anteriore del bulbo si evidenzia neoformazione rotondeggiante rivestita da mucosa rosea. Biopsie.
Biopsia: Antro per ricerca h.p. neoformazione bolbare
Polipectomia: Fondo gastrico
Diagnosi finale: M.R.G.E. da ernia iatale da scivolamento con esofagite B. polipo iperplastico del fondo. Polipectomia. Neoformazione polipoide del bulbo Bipsie urea-test: negativo. Si propone terapia con p.p.l. biscodie.
**
Duodeno: bx polipo bulbo duodenale (2 frammenti)
Frammenti bottoniformi di mucosa diodenale, uno dei quali estesamente disepitelizzato, con fenomeni edemoso-angestasici, discreta fibrosi e con infiltrato flogistico linfoplasmacellulare, sporadicamente in aggregazione nodulare, ed eosinofilo di grado moredato, del corion.
Stomaco fondo: bx polipo fondo gastrico (1 frammento)
Minuto polipo iperplastico estesamente disepitelizzato, della mucosa gastrica.
**
Polipectomia duodenale
Referto: Si conferma la presenza in sede bulbare del polipo segnalato al precedente esame (eseguito in altra sede) sessile del diam max di 2,5cm , tondeggiante, a margini regolari e rivestito da mucosa finemente irregolare: policromia con ansa DT, tecnica peace meal, e recupero.
Conclusioni: Polipo sessile del bulbo duodenale (polipectomia: istologia in corso)
**
Polipo del bulbo duodenale (Dispasia= Foci di adenok?)
Descrizione macroscopica: 2 frammenti polipoidi rispettivamente di cm 1 e 0,7 di dimensioni massime, a larga base d’impianto.
Descrizione microscopica: La componente neoplastica è immunoreattiva per cromogranina e gastrina; negativa per somarostatina. Indice di marcatura con Ki67/MIB-1: 1%
(IIC eseguita c/o l’U.O. di Anatom Patl dell’Ist San Raffaele di Milano)
Diagnosi: Reperti morfologici ed immunofenotipici compatibili con tumore endorino ben differenziato, con produzione di gastrina. La lesione iniste estesamente sul margine di resezione. Si consiglia stadi azione del paziente ed attento follow-up.
**
TAC TORACO-MEDIASTINICA (torace) SENZA E CON MDC
Non evidenti lesioni polmonari focali
Piccolo nodulo calcifico nel segmento postero-basale del lobo inferiore dx. linfonodi del diametro massimo di 13mm in sede paratracheale. Lobo tiroideo sinistro aumentato di volume e densità disomogenea con ampia area ipodensa, che si affonda nel mediastino, comprimendo e dislocando verso dx la trachea.

Tac addome pelvi con mdc
Fegato aumentato di volume con steatosi di grado lieve, Non dilatazioni delle vie biliari.
Colecisti alitiasica.
Non reperti di rilievo a carico di milza, pancreas e surreni.
Presenza di linfonodi in sede paracavale, ed aorto-celiaca di cui uno con diametrico di 19 mm.
Reni morfo-volumetricamente nei limiti, normofunzionanti e senza dilatazione delle vie escretrici.
Minute cisti corticali bilaterali.
Vescica in asse, a pareti regolai.
Prostata aumentata di volume con calcificazioni nel suo contesto.

Grazie
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re:neoplasia duodenale 8 Anni 4 Mesi fa #571

  • carlopastore
  • Avatar di carlopastore
Gentile Utente,

estenderei la TC rendendola total body. Inoltre rivaluterei l'opzione chirurgica essendo i margini, da refero istologico, ancora interessati dalla neoplasia. Opportuno scegliere un oncologo che diriga il proseguio della storia clinica.

un caro saluto

Carlo Pastore
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re:neoplasia duodenale 8 Anni 4 Mesi fa #572

  • L.B.
  • Avatar di L.B.
  • Offline
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 4
  • Karma: 0
Grazie, gentilissimo e velocissimo, la terrò informato!
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re:neoplasia duodenale 8 Anni 4 Mesi fa #573

  • L.B.
  • Avatar di L.B.
  • Offline
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 4
  • Karma: 0
Gentile Dott. Pastore,

Le riporto di seguito il risultato della scintigrafia eseguita proprio nella giornata di ieri:

SCINTIGRAFIA total body + spect addome, esame acquisito dopo 6 ore dalla somministrazione.
Radiofarmaco: 111 in Dtpa-Octreotide per E.V.
Dose: 111 MBq

L’indagine scintigrafica, nelle acquisizioni a 6 ore dalla somministrazione, NON ha rilevato aree di patologia iperfissazione nel radio farmaco recettoriale in tutti i distretti corporei esaminati.
Alla normale cinetica del radio composto è da riferire l’attività in sede epatica, splenica, renale, enterica e vescicale.
Il reperto scintigrafico NON depone per presenza di tessuto neoformativo esprimente recettori per la somatostatina (tipo II e V) in tutti i distretti corporei esaminati.


Dice che possiamo stare tranquilli oppure no?

Grazie.

LB
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
  • Pagina:
  • 1
  • 2
  Prenota visita