3319584817
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami
Questo forum è dedicato alle domande dei pazienti al dott. Pastore. La consultazione degli articoli è libera mentre per inserire le vostre domande è necessario effettuare la registrazione al sito. Vi preghiamo di usare pseudonimi nella registrazione evitando di riportare nelle domande, dati personali e/o sensibili che facciano risalire alla vostra identita o a quella dei pazienti non permettendoci di rispondervi nel rispetto della legge sulla privacy. Gli articoli verranno pubblicati solo dopo approvazione del moderatore. Per doverosa informazione, si ricorda che la visita medica effettuata dal proprio medico abituale rappresenta il solo strumento diagnostico per un'efficace trattamento terapeutico. I consigli forniti in questo sito devono essere intesi semplicemente come suggerimenti di comportamento

ARGOMENTO: Carcinoma gastrico

Carcinoma gastrico 9 Anni 2 Settimane fa #316

  • Giuseppe
  • Avatar di Giuseppe
  • Offline
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 3
  • Karma: 0
Salve,
da quasi un anno mia madre di 56 anni soffre di forti dolori al basso ventre, ma nonostante molteplici esami e 2 ricoveri ospedalieri, solo a fine marzo di quest'anno hanno iniziato a capire di cosa si tratta e purtroppo il responso non è dei più piacevoli.

La scorsa settimana è stata dimessa dall'ospedale ed oggi si è ricoverata in un altro per iniziare al più presto un ciclo di chemioterapia.

Al momento della dimissione la situazione era le seguente:
Stato cachettico. Carcinosi peritoneale in paziente con verosimile ca. gastrico (in attesa deII'esito dell'esame istologico), infiltrazione neoplastica del cieco e probabile neoplasia ovarica. Cardiosclerosi. Beta talassemia.

Successivamente l'esame istologico ha confermato il ca gastrico:
Carcinoma gastrico di tipo diffuso (a cellule ad anello con castone)

L'ultima ecografia invece ha evidenziato quanto segue:
Abbondante versamento ascitico addominlae.
Fegato nei limiti superiori per dimensioni, morfologia ed ecostruttura nella norma.
Asse splenoportale e vie biliari nella norma.
Colecisti alitiasica.
Pancreas, rene dx e sin , milza nella norma.

Saprebbe dirmi se c'è qualche alternativa e/o aadiuvante per rendere la terapia più efficacia.
Non so ancora quale chemioterapia verrà effettuata, c'è ne una più indicata in queste situazioni?



Grazie per l'attenzione
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re:Carcinoma gastrico 9 Anni 2 Settimane fa #317

  • carlopastore
  • Avatar di carlopastore
Gentile Sig. Giuseppe,

se le condizioni generali sono scadute come mi sembra di capire occorre modulare al meglio la terapia. Io opterei per la combinazione di capecitabina ed un taxano. Se si procede ad una paracentesi di drenaggio si può pensare di abbinare anche dell'ipertermia capacitiva. Si può tentare di arginare una situazione che comunque si presenta assai seria.

Resto a disposizione, un caro saluto

Carlo Pastore
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re:Carcinoma gastrico 9 Anni 2 Settimane fa #320

  • Giuseppe
  • Avatar di Giuseppe
  • Offline
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 3
  • Karma: 0
Grazie per l'interessamento e per le sue indicazioni.

Purtroppo non sono riuscito a parlare personalmente con il medico, mia madre mi ha riferito che dovrebbero iniziare il ciclo di chemio domani anche se ancora oggi i medici sembravano indecisi tra chemio "gialla" e chemio "rossa", quindi una chemio tradizionale.
Sono ancora indecisi in quanto mia madre è talassemica e molto debilitata. Hanno anche deciso di farle nei prossimi giorni una "scintigrafia ossea".

Ho letto su internet che la capecitabina è meno invasiva rispetto alla chemio tradizionale, pur dimostrando negli ultimi anni ottimi risultati nella cura del ca gastrico e in quello del colon-retto.

Questo medicinale è adottato da tutti i centri? o è praticata come cura solo in centri tumorali che offrono cure sperimentali?
Ci potrebbero essere delle controindicazioni nel suo intilizzo, tali da sconsigliarne l'utilizzo con mia madre?

Dopo aver iniziato un ciclo di chemioterapia classica (gialla o rossa che sia), è possibile eventualmente sostituirla con una come quella da lei indicata?.

Mi scusi se le ho posto molte domande, ma fino a qualche mese fa tutti mi invidiavano perchè avevo una bella mamma giovane, ora in pochi mesi, di quella giovinezza è rimasto ben poco.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re:Carcinoma gastrico 9 Anni 2 Settimane fa #321

  • carlopastore
  • Avatar di carlopastore
Caro Giuseppe,

è sempre possibile modificare il regime terapeutico che viene impostato (certamente con i dovuti accorgimenti). La capecitabina (Xeloda) viene esteamente impiegata in diverse tipologie di neoplasia e non è una cura sperimentale, pertanto accessibile in ogni struttura ospedaliera che abbia delle attitudini oncologiche. Una attenta valutazione dello stato generale e dei parametri ematochimici è indispensabile premessa per una terapia adeguata.

un caro saluto

Carlo Pastore
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re:Carcinoma gastrico 8 Anni 8 Mesi fa #475

  • Giuseppe
  • Avatar di Giuseppe
  • Offline
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 3
  • Karma: 0
Salve, torno a chiedere aiuto per la situazione di mia madre.

Non ho in questo momento la documentazione con me e non posso essere preciso, ma ho la necessità di capire se può riaccedersi un piccolo lumicino di speranza o devo abbandonarla del tutto.

Come avevo scritto nell'ultimo messaggio, a fine maggio mia madre ha iniziato un ciclo di chemio rossa, ripetuta anche a fine giugno.
Inizialmente la situazione sembrava progredire bene e anche le condizioni visive di mia madre lasciavano sperare. Era tornata molto attiva e sembrava aver recuperato molte delle energie perdute.

A fine luglio invece dopo una tac con contrasto di controllo, la situazione è peggiorata di molto tanto da spingere i medici qualche giorno dopo a iniziare il nuovo ciclo di chemio non più con la rossa, ma con la gialla, in quanto a loro dire mia madre non avrebbe più sopportato la tossicità della rossa.

Da allora non si è più ripresa, anzi la situazione è peggiorata di giorno in giorno, in quanto si è chiuso qualsiasi passaggio dallo stomaco all'intestino.

Due settimane fà è stata dimessa, nonostante un sondino nel naso per evitare il vomito.
La spiegazione del medico è stata che per lei non possono fare più niente e che è meglio far trascorrere gli ultimi giorni (mesi o quel che sarà) a casa.

Mia madre che conosce abbastanza bene la sua situazione, non sà di queste ultime affermazioni e continua a chiederci di fare qualcosa perchè le sembra di stare a lottare da sola. Ieri è stata tanto convincente dal smuovermi da quello stato di sconforto dove io invece mi ero abbandonato ed eccomi qui a scrivere per chiedere nuovamente aiuto.

Posso inserire qualsiasi referto che lei pensa possa tornare utile o se possibile contattarla direttamente per fornirle tutti i chiarimenti che possono servire.

Mia madre non si è ancora arresa, so che la situazione è molto grave e forse ormai è tardi, ma da ieri non me la sento più di arrendermi all'evidenza senza provare a sparare un ultima cartuccia.

Grazie per l'attenzione e il tempo che vorrà dedicarmi
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re:Carcinoma gastrico 8 Anni 8 Mesi fa #476

  • carlopastore
  • Avatar di carlopastore
Gentile Sig. Giuseppe,

credo che sia più utile a questo punto vederci di persona piuttosto che valutare referti via web e visitare la signora. Magari sarebbe stato ancora più opportuno vederci mesi fa piuttosto che confrontarci ora con una situazione disperata. Spessissimo difatti mi capita di essere contattato in condizioni gravissime nelle quali poi diventa assai difficoltoso muoversi. Per un appuntamento valutativo è possibile contattare il numero 339/7967652

un caro saluto

Carlo Pastore
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
  Prenota visita