3319584817 - 3911216046
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami
Questo forum è dedicato alle domande dei pazienti al dott. Pastore. La consultazione degli articoli è libera mentre per inserire le vostre domande è necessario effettuare la registrazione al sito. Vi preghiamo di usare pseudonimi nella registrazione evitando di riportare nelle domande, dati personali e/o sensibili che facciano risalire alla vostra identita o a quella dei pazienti non permettendoci di rispondervi nel rispetto della legge sulla privacy. Gli articoli verranno pubblicati solo dopo approvazione del moderatore. Per doverosa informazione, si ricorda che la visita medica effettuata dal proprio medico abituale rappresenta il solo strumento diagnostico per un'efficace trattamento terapeutico. I consigli forniti in questo sito devono essere intesi semplicemente come suggerimenti di comportamento
  • Pagina:
  • 1

ARGOMENTO:

Cromogranina e insulina alterate 1 Anno 2 Mesi fa #2636

  • Angemi99
  • Avatar di Angemi99 Autore della discussione
  • Offline
  • Messaggi: 1
  • Ringraziamenti ricevuti 0
Buon pomeriggio,
da giugno dello scorso ho cominciato a stare poco bene, inizialmente ho pensato allo stress e al caldo, a settembre tuttavia la situazione era diventata insostenibile tanto che dopo un accesso al PS, non riuscivo a stare in piedi dai giramenti di testa e per una debolezza strana, dopo una visita neurologica e notando la mia parte destra molto debole, mi è stato aperto un dh in neurologia. Dal dh dal punto di vista neurologico non è uscito fortunatamente niente, tranne che gli esami del sangue fatti sono risultata positiva a Borrellia, toxoplasmosi, citomegalovirus con IgM alti e IgG nulle. Credendo in un falso positivo, i dottori mi hanno fatto ripetere gli esami dopo un mese, il risultato è stato sempre lo stesso, IgM aumentate IgG negative. Mi è stata fatta quindi una rachicentesi per la Borrellia, risultando negativa. L' Infettivologo quindi ha deciso di mandarmi dal reumatologo, in quanto sosteneva che quei valori sballati fossero dovuti a un problema al sistema immunitario o ad altro, non specificando cosa fosse l'altro.
Il reumatologo mi ha prescritto diversi esami tra cui una  tac al torace, con risultato di calcificazioni pleuriche e al diaframma,che presenza di molteplici millimetrici noduli, e un controllo ecografico completo all'addome e a tutti i linfonodi. Sulla tiroide sono stati trovati due noduli,  l'ecografista mi ha esortato ad andare da un endocrinologo. 
L'endocrinologo, dopo avermi prescritto gli esami di dosaggio ormonale della tiroide, risultati perfetti, mi ha prescritto altri dosaggi ormonali:
CromograninaGastrinaGlucagoneInsulina
istamina
Raccolta urine 24 ore acidificateCortisolo
In quanto io continuo a stare male, non riesco a fare più niente, e la mia qualità di vita è nettamente peggiorata, da persone attiva e impegnata, mi ritrovo ad addormentarmi ovunque a non riuscire a fare le cose più semplici, a causa della debolezza, della nausea, dei dolori muscolari.

Sono arrivati l'altro giorno i primi esiti e sono risultati alterati
Cromogranina  a 129, il laboratorio dà come valore massimo 108
Insulina  a 30, valore massimo del laboratorio 16
Glucagone  a2,90, valore massimo del laboratorio 1.89

Ora io da una settimana, sotto prescrizione dell'ottorino che mi ha trovato la laringe danneggiata da un fortissimo reflusso, mi ha prescritto lucen 40 una volta al giorno.
L'alterazione della cromogranina e degli altri valori può essere dovuto a esattamente 5 compresse di Lucen?
Sono in attesa dell'esito delle urine, istamina e gastrina.

Porgo cordiali saluti 

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Cromogranina e insulina alterate 1 Anno 1 Mese fa #2641

Gentile Utente, buonasera.

La problematica della cromogranina non la ritengo rilevante; anche poche compresse di esomeprazolo possono alterarla lievemente. Dopo un impiego di qualche mese si possono trovare valori anche intorno a 1000. Quindi se si vuole avere un dosaggio accurato della cromogranina occorre sospende gli inibitori di pompa protonica totalmente per almeno 15 giorni prima del prelievo. Per quanto riguarda il malessere riportato non mi concentrerei solo sulla tematica autoimmune ma anche sul metabolismo degli zuccheri. Eseguirei una curva glicemica ed il dosaggio della emoglobina glicosilata.

Cari saluti e resto a disposizione

Carlo Pastore, oncologo - www.ipertermiaitalia.it

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Pagina:
  • 1
Tempo creazione pagina: 0.090 secondi
  Prenota visita