3319584817 - 3911216046
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami
Questo forum è dedicato alle domande dei pazienti al dott. Pastore. La consultazione degli articoli è libera mentre per inserire le vostre domande è necessario effettuare la registrazione al sito. Vi preghiamo di usare pseudonimi nella registrazione evitando di riportare nelle domande, dati personali e/o sensibili che facciano risalire alla vostra identita o a quella dei pazienti non permettendoci di rispondervi nel rispetto della legge sulla privacy. Gli articoli verranno pubblicati solo dopo approvazione del moderatore. Per doverosa informazione, si ricorda che la visita medica effettuata dal proprio medico abituale rappresenta il solo strumento diagnostico per un'efficace trattamento terapeutico. I consigli forniti in questo sito devono essere intesi semplicemente come suggerimenti di comportamento
  • Pagina:
  • 1

ARGOMENTO:

Carcinosi peritoneale 1 Mese 4 Settimane fa #2623

  • Stefania
  • Avatar di Stefania Autore della discussione
  • Offline
  • Messaggi: 1
  • Ringraziamenti ricevuti 0
Salve mio padre é stato operato il 7 luglio scorso a causa di perforazione dell’intestino accompagnato da peritonite…gli uscito dalla camera operatoria con stomia e ileostomia più asportazione di 37 cm di intestino e rimozione di una massa già conosciuta dal 2014 dopo asportazione di coliciste…gli era stato diagnosticato il morbo di crohn ma dopo il responso dell’istologico sulla massa é uscito un tumore al 4 stadio dell’intestino ….fatta la tac il 24 settembre esce fuori una carcinosi peritoneale…vorrei avere delle delucidazioni a riguardo …si può curare???possibile che quando é stato operato non è stato visto nulla???quali aspettative di vita ha???grazie. Mille a chi mi darà una risposta 

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Carcinosi peritoneale 1 Mese 3 Settimane fa #2626

Gentile Stefania buonasera. 

Per quel che leggo l'intervento effettuato è stato per peritonite a seguito di perforazione intestinale quindi verosimilmente in urgenza. Nelle condizioni di urgenza spesso si fa più attenzione nel risolvere il problema che determina l'urgenza riservandosi a seguire ulteriori approfondimenti diagnostici. Inoltre possibile che la carcinosi fosse in quel momento ancora iniziale e quindi scarsamente visibile. Se la condizione generale lo permette allo stato attuale si può pensare ad una rivalutazione chirurgica per un eventuale intervento di peritonectomia con chemioipertermia intraperitoneale o un intervento di PIPAC che consiste nell'accedere al peritoneo per via laparoscopica e spruzzare sul medesimo dei chemioterapici selezionati sulla base della primitività del tumore che coinvolge il peritoneo. Il primo intervento certamente più radicale ma assai più invasivo del secondo. In alternativa, se non è possibile intervenire anche localmente, occorre disegnare uno schema farmacologico che tenga conto dell'istologia e delle caratteristiche biomolecolari della neoplasia. Non da ultimo analizzerei lo stato dei microsatelliti nucleari per verificare se possibile un approccio in immunoterapia. In via complementare coadiuvante, utili ipertermia, fitoterapia, ozonoterapia, agopuntura, nutrizione clinica ed un approccio in psiconcologia. La prognosi molto legata alle terapie praticabili. Cari saluti ed un grande in bocca al lupo per tutto

Dott. Carlo Pastore, oncologo - www.ipertermiaitalia.it

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Pagina:
  • 1
Tempo creazione pagina: 0.086 secondi
  Prenota visita