3319584817 - 3911216046
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami
Questo forum è dedicato alle domande dei pazienti al dott. Pastore. La consultazione degli articoli è libera mentre per inserire le vostre domande è necessario effettuare la registrazione al sito. Vi preghiamo di usare pseudonimi nella registrazione evitando di riportare nelle domande, dati personali e/o sensibili che facciano risalire alla vostra identita o a quella dei pazienti non permettendoci di rispondervi nel rispetto della legge sulla privacy. Gli articoli verranno pubblicati solo dopo approvazione del moderatore. Per doverosa informazione, si ricorda che la visita medica effettuata dal proprio medico abituale rappresenta il solo strumento diagnostico per un'efficace trattamento terapeutico. I consigli forniti in questo sito devono essere intesi semplicemente come suggerimenti di comportamento

ARGOMENTO: Adenocarcinoma gastrico

Adenocarcinoma gastrico 2 Mesi 2 Settimane fa #2569

  • Moreno
  • Avatar di Moreno
  • Offline
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 4
  • Karma: 0
Buongiorno Dott. Pastore.

Le volevo sottoporre il caso di mia Madre novantenne alla quale hanno diagnosticato un. adenocarcinoma allo stomaco senza metastasi non operabile per le condizioni generali di mia madre.
Di seguito l'esito di Gastro, Tac e esame istologico.
Gastroscopia:
Esofago regolare per calibro e decorso, non lesioni della mucosa.
Giunzioni squamocolonnare ed esofago gastrica regolari, coincidenti e normoposte.
Stomaco. In sede peripilorica si osserva deformazione del viscere per neoformazione che si sviluppa dal corpo gastrico e si porta verso il piloro (o anastomosi gastrodigiunale, non ben chiari i reperti anatomici, tale lesione si presenta ulcerata e dura alle prese bioptiche.
Piloro pelvio e regolare.
Bulbo duodenale ampio, di apetto e con mucosa normale.
Duodeno discendente esplorato sino al tratto medio con pliche regolari e mucosa normale.

Tac Torace-Mediastino senza e con MDC.
Con i limiti degli artefatti da respiro non grossolani consolidamenti di aspetto flogistico e neoplastico in atto.
Falda pleurica bilateralmente alle basi più marcata a destra con associata disventilazione del parenchima.
Non adenomegalie mediastiniche ne ascellari.
Si segnala unicamente presenza di alcuni minuti linfonodi subcentimetrici in corrispondenza della loggia di Barety.

Tac Addome completo senza e con MDC
Con i limiti degli artefatti da respiro non grossolane lesioni di aspetto evolutivo a carico fegato, milza, pancreas, reni e surrene sinistro.
Neofromazione tondeggiante di circa 38mm al surrene destro con rapido wash-out e densità lipidica, reperti in prima ipotesi compatibili con adenoma surrenalico, meritevole di inquadramento clinico-laboratoristico.
Colecisti distesa, esente da carichi iperdensi, non dilatazione delle vie biliari intra ed extraepatiche.
Wirsung non dilatato.
Pervio l'asse spleno-mesentericvo-portale e le vie sovraepatiche
Vescica distesa, esente da grossolani espansi con e limiti degli artefatti da indurimento del fascio.
Falda fluida nello scavo pelvico.
Presenza di fecaloma.
Non adenomegalie inguinali, lungo gli assi iliaci ed in sede retro peritoneale.
Alcuni linfonodi subcentrimetrici in sede retroperitoneale ed in prossimita' dell'antro gastrico.

Plurimi cedimenti vertebtrali nel tratto lombare e al passaggio dorso-lombare
Non franche lesioni di aspetto evolutivo.

Esame istologico.
Biopsie dell'antro gastrico: Grande curva gastrica.

Reperto istologico riferibile a localizzazione gastrica di carcinoma scarsamente coesivo con componente a cellule ad anello con castone (CK7+, Pas+), estesamente ulcerato.

Negativa la ricerca di Helicobachter pylori

Colorazione immunoistochimica effettuata : CK7
Colorazione istochimica effettuata : Pas

Le volevo chiedere se secondo il suo parere si può intervenire in qualche modo.

La ringrazio
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Adenocarcinoma gastrico 2 Mesi 2 Settimane fa #2571

  • carlopastore
  • Avatar di carlopastore
  • Offline
  • Moderator
  • Messaggi: 677
  • Ringraziamenti ricevuti 92
  • Karma: 4
Gentile Sig. Moreno,

buonasera. Ringrazio innanzitutto per gli elogi.

La condizione clinica descritta della Signora ahimè si presenta piuttosto complessa dal punto di vista oncologico per età e per patologie concomitanti.

Sia l'età che le problematiche concomitanti escludono un approccio farmacologico antitumorale specifico per l'eccesso di tossicità e la elevata probabilità di effetti secondari.

Si potrebbe tentare una valutazione per un trattamento radiante locoregionale con l'ottimo Collega Dott. Fanelli (www.ipertermiaitalia.it/contributi/radioterapia/) al fine di limitare l'accrescimento della massa neoplastica e la possibilità di sanguinamento per ulcerazione (già in atto) della medesima.

Se fattibile tecnicamente il trattamento radiante, una ulteriore idea potrebbe essere quella di abbinare anche ipertermia capacitiva profonda a radiofrequenza come coadiuvante sinergico del trattamento principale (per trovare un Centro terapeutico prossimo al proprio domicilio è possibile consultare i portali web www.assie.it , www.oncotherm.com , www.synchrotherm.com , www.andromedic.it).

Inoltre sicuramente opportuno impostare comunque una energica terapia di supporto sulla base oltre che della condizione generale descritta anche di esami ematochimici completi recenti.

Il tutto con l'intento di far stare la Paziente il meglio possibile, il più a lungo possibile.

Un caro saluto

Carlo Pastore, oncologo - www.ipertermiaitalia.it
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
  Prenota visita