3319584817 - 3911216046
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami
Questo forum è dedicato alle domande dei pazienti al dott. Pastore. La consultazione degli articoli è libera mentre per inserire le vostre domande è necessario effettuare la registrazione al sito. Vi preghiamo di usare pseudonimi nella registrazione evitando di riportare nelle domande, dati personali e/o sensibili che facciano risalire alla vostra identita o a quella dei pazienti non permettendoci di rispondervi nel rispetto della legge sulla privacy. Gli articoli verranno pubblicati solo dopo approvazione del moderatore. Per doverosa informazione, si ricorda che la visita medica effettuata dal proprio medico abituale rappresenta il solo strumento diagnostico per un'efficace trattamento terapeutico. I consigli forniti in questo sito devono essere intesi semplicemente come suggerimenti di comportamento

ARGOMENTO: Angiosarcoma epitelioide della tiroide

Angiosarcoma epitelioide della tiroide 2 Settimane 5 Giorni fa #2529

  • Marinelli
  • Avatar di Marinelli
  • Offline
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 1
  • Karma: 0
Buonasera, le porto il caso di mia madre di anni 81 alla quale, nel settembre scorso, dopo svariate ricerche durate circs due mesi, e stato diagnosticato un angiosarcoma epitelioide verosimilmente della tiroide con ripetizioni metastatiche nei polmoni (diversi piccoli noduli e il piu grande dk circa 5 cm).
Ha effettuato un seduts di radiorerapia che sul.sito di dimensioni piu grandi nel polmone xhe ha eliminato completamente il dolore al petto.
Ora sta seguendo terapia con gemcitabina settimanalmente senza particolari effetri collaterali (almeno fino ad ora, e siamo alla quarta infusione).
Mi chiedevo se potrebbe essere utile effettuare sedute di ipertermia ed eventualmwnte con quali modalita'.
La sua condizione clinica di partenza era ottima considerata anche l' eta.
Funzionalita epatica, renale e cardiache buone.
Attualmente ha emoglobina molto bassa e ogni infusione di gemcitabina è preceduta da una trasfusione.
Inoltre ha avuto un versamento polmonare che le ha portato una difficolta respiratoria, tanto è che si aiuta con l'ossigeno. Nel tempo pero la situaizone respiratoria sembra che stia gradualmente migliorando.
Grazie mille.
Saluti
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Angiosarcoma epitelioide della tiroide 2 Settimane 4 Giorni fa #2530

  • carlopastore
  • Avatar di carlopastore
  • Offline
  • Moderator
  • Messaggi: 647
  • Ringraziamenti ricevuti 91
  • Karma: 2
Gentile Utente, buonasera. Il percorso in essere appare corretto.

L'ipertermia nella condizione descritta si può impiegare come coadiuvante sinergico del trattamento principale in chemioterapia.

I cicli di ipertermia constano di 10 applicazioni da eseguirsi a giorni alterni.

Il versamento pleurico se massivo (molto abbondante) può essere una controindicazione relativa; questo si può comunque facilmente appurare con una semplice RX del torace. Eventualmente dopo averlo drenato si può procedere.

A questo link altri quesiti che frequentemente vengono posti riguardo la metodica: www.ipertermiaitalia.it/notizie/ultime/le-domande.html

Un caro saluto e resto a disposizione

Carlo Pastore, oncologo - www.ipertermiaitalia.it
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
  Prenota visita