3319584817
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami
Questo forum è dedicato alle domande dei pazienti al dott. Pastore. La consultazione degli articoli è libera mentre per inserire le vostre domande è necessario effettuare la registrazione al sito. Vi preghiamo di usare pseudonimi nella registrazione evitando di riportare nelle domande, dati personali e/o sensibili che facciano risalire alla vostra identita o a quella dei pazienti non permettendoci di rispondervi nel rispetto della legge sulla privacy. Gli articoli verranno pubblicati solo dopo approvazione del moderatore. Per doverosa informazione, si ricorda che la visita medica effettuata dal proprio medico abituale rappresenta il solo strumento diagnostico per un'efficace trattamento terapeutico. I consigli forniti in questo sito devono essere intesi semplicemente come suggerimenti di comportamento

ARGOMENTO: Referto PET

Referto PET 3 Anni 8 Mesi fa #1963

  • carlos
  • Avatar di carlos
  • Offline
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 3
  • Karma: 0
Gentilissimo prof. Carlo Pastore,
le invio l'esito della PEt dopo 6 cicli di chemioterapia Gemcitabina 1000 e Cisplatino 25

Lindagine non evidenzia significative variazioni dell'attività metabolica della nota disomogenea formazione a carico del IV-VIII segmento epatico(SUV max 6,8)Incremento della componente ipodensa,come da fenomeni di necrosi post-trattamento.
Ridotte le dimensioni e la captazione di una lesione attiva apprezzabile in corrispondenza delVIII-V segmento epatico in prossimità dell'ilo(SUV max attuale:3,8 prec:5,2).
Lievemente aumentata per intensità la captazione della lesione parasternale inferiore di dx(SUV max attuale:4,2 prec 3,6) e di un accumulo subglissoniano del radiofarmaco in stretta contiguità con il profili infero-laterale della lesione epatica di maggiori dimensioni(SUV max attuale:5,0,prec: 3,2)
Comparsa di accumuli del radiofarmaco a livello epatico in prossimità del fondo della colecisti(SUV max 5) nonché in sede ilare epatica in contiguità con il pancreas e la vena cava(SUV max:4)

CA 19-9 Antig. Carbidr. 19-9 da 201,6 a 142,9

Chemio attuale Xeloda 3 cpr 500 mg nei trenta minuti dopo colazione e 3 cpr 500 mg nei trenta minuti dopo cena

Grazie dell'attenzione
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Referto PET 3 Anni 8 Mesi fa #1964

  • carlopastore
  • Avatar di carlopastore
  • Offline
  • Moderator
  • Messaggi: 623
  • Ringraziamenti ricevuti 87
  • Karma: 3
Gentile Utente,

per quel che leggo vi sono delle aree di risposta patologica ed altre meno. Opportuno senza dubbio modificare la terapia come è stato fatto (Xeloda appare farmaco idoneo). Opportuno anche a mio avviso pensare di integrare la terapia in corso valutando un approccio complementare in radioterapia e/o ipertermia oncologica a scopo citoriduttivo se non sussistono ostative particolari.

Cari saluti

Prof. Carlo Pastore, oncologo - www.ipertermiaitalia.it
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
  Prenota visita