3319584817
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami
Questo forum è dedicato alle domande dei pazienti al dott. Pastore. La consultazione degli articoli è libera mentre per inserire le vostre domande è necessario effettuare la registrazione al sito. Vi preghiamo di usare pseudonimi nella registrazione evitando di riportare nelle domande, dati personali e/o sensibili che facciano risalire alla vostra identita o a quella dei pazienti non permettendoci di rispondervi nel rispetto della legge sulla privacy. Gli articoli verranno pubblicati solo dopo approvazione del moderatore. Per doverosa informazione, si ricorda che la visita medica effettuata dal proprio medico abituale rappresenta il solo strumento diagnostico per un'efficace trattamento terapeutico. I consigli forniti in questo sito devono essere intesi semplicemente come suggerimenti di comportamento

ARGOMENTO: tumore ovarico con ascite

tumore ovarico con ascite 4 Anni 7 Mesi fa #1857

  • adeleeffe
  • Avatar di adeleeffe
gentile dottore buona sera,hanno diagnosticato a mia suocera di 70 anni,un tumore ovarico con ascite peritoneale,a proposito della biopsia il referto dice:frammenti di tessuto fibroadiposo sede di adenocarcinoma moderatamente differenziato con aree di necrosi(ca125+ ck7+ wt1+ ck20-inibina -)
le indagini orientano per una primitività ovarica.
riguardo il liquido peritoneale invece risulta negativa la ricerca di cellule neoplastiche.sono ignorante in materia ma sembrerebbe del liquido ascitico dovuto a tumore ovarico è così?in questi casi l'ipertermia non è contemplata?lei saprebbe dirmi se in ospedali della sicilia questa tecnica è praticata?mille paure e mille dubbi si affollano nella mia testa,potrebbe anche farmmi un quadro clinico della situazione reale?la ringrazio inifinitamente per il suo tempo.buon lavoro
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

tumore ovarico con ascite 4 Anni 7 Mesi fa #1858

  • carlopastore
  • Avatar di carlopastore
  • Offline
  • Moderator
  • Messaggi: 623
  • Ringraziamenti ricevuti 87
  • Karma: 3
Gentile Utente,

per quanto leggo si tratta di una neoplasia ovarica con diffusione peritoneale. Non è raro non ritrovare poi cellule esfoliate nel liquido ascitico poichè le cellule possono essere tenacemente adese al peritoneo e creare la formazione di liquido ma non precipitare nel medesimo. Una diffusione peritoneale da una forma neoplastica è una evenienza assai seria per la notevole difficoltà nella bonifica. A mio avviso in primis occorre eseguire una TC total body con mezzo di contrasto per verificare se la malattia è presente solo in sede peritoneale o se ha già macroscopicamente coinvolto altri organi e poi agire con un programma terapeutico plausibile. L'ipertermia è terapia coadiuvante di combinazione rispetto a chemioterapia e/o radioterapia e può trovare spazio in un percorso di oncologia integrata se viene drenato il liquido ascitico (controindicazione relativa all'impiego della metodica). Non saprei dove indirizzarvi in Sicilia.

Cari saluti

Prof. Carlo Pastore, oncologo - www.ipertermiaitalia.it
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

tumore ovarico con ascite 4 Anni 7 Mesi fa #1859

  • adeleeffe
  • Avatar di adeleeffe
SECONDO LEI la chemioterapia può servire o è solo un "allungare il brodo".se la situazione è disperata non sarebbe meglio provare direttamente con l'ipertermia?o la va o la spacca.....sono gia passata da un'esperienza di tumore al seno con mia mamma 20 anni fa.mi sa che dovrò ripetere l'esperienza.potrei scriverle in privato riguardo la struttura presso cui ci stiamo appoggiando?è tra le più importanti di catania,ma preferisco non fare nomi.due ultime domande e la lascio in pace,non capisco la sua risposta :"L'ipertermia è terapia coadiuvante di combinazione rispetto a chemioterapia e/o radioterapia e può trovare spazio in un percorso di oncologia integrata se viene drenato il liquido ascitico".vuol dire che si potrebbe tentare insieme alla chemio?che aspettative di vita e relativa qualità potrebbe avere la paziente?so che non ha la palla di cristallo e che ogni caso è a se stante...grazie di cuore.
ps.ma se volessi portarla a Roma da voi,che lista d'attesa ci sarebbe?
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

tumore ovarico con ascite 4 Anni 7 Mesi fa #1860

  • carlopastore
  • Avatar di carlopastore
  • Offline
  • Moderator
  • Messaggi: 623
  • Ringraziamenti ricevuti 87
  • Karma: 3
Gentile Utente,

ripeto, per comprendere meglio la condizione clinica occorre necessariamente una stadiazione completa (se non è stata ancora eseguita) mediante TC total body con mezzo di contrasto. Comprendendo meglio l'estensione di malattia si può pianificare un trattamento più adeguato. L'ipertermia non è terapia da impiegare da sola (salvo in rari eccezionali casi che sono: paziente con prevenzione assoluta di principio verso chemioterapia e/o radioterapia (quindi, fare ipertermia da sola meglio che far nulla), insufficienza grave d'organo per cui non è possibile praticare chemioterapia e/o radioterapia, età molto avanzata). Si, ha ben compreso: il setting ideale è quello di combinazione tra chemioterapia e/o radioterapia (a seconda delle condizione clinica e dell'estensione di malattia) ed ipertermia. Che, comunque, se non viene preventivamente drenato il liquido ascitico, non è praticabile. Per aspettative di vita e qualità... appunto.. non posso fare previsioni. A maggior ragione non vedendo Paziente e documentazione clinica completa. La struttura che dirigo in Roma è interamente privata; non abbiamo quindi grandi liste di attesa.

Cari saluti, sperando di aver aggiunto utili elementi di valutazione

Prof. Carlo Pastore, oncologo - www.ipertermiaitalia.it
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
  Prenota visita