3319584817
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami
Questo forum è dedicato alle domande dei pazienti al dott. Pastore. La consultazione degli articoli è libera mentre per inserire le vostre domande è necessario effettuare la registrazione al sito. Vi preghiamo di usare pseudonimi nella registrazione evitando di riportare nelle domande, dati personali e/o sensibili che facciano risalire alla vostra identita o a quella dei pazienti non permettendoci di rispondervi nel rispetto della legge sulla privacy. Gli articoli verranno pubblicati solo dopo approvazione del moderatore. Per doverosa informazione, si ricorda che la visita medica effettuata dal proprio medico abituale rappresenta il solo strumento diagnostico per un'efficace trattamento terapeutico. I consigli forniti in questo sito devono essere intesi semplicemente come suggerimenti di comportamento

ARGOMENTO: hcc multinodulare con trombosi dei rami portali

hcc multinodulare con trombosi dei rami portali 5 Anni 2 Settimane fa #1826

  • gedde
  • Avatar di gedde
Buongiorno,
mio padre é affetto da hcc multinodulare. E' in cura con nexavar e ipertermia. Questa é la lettera di dimissioni che ci hanno dato all'ospedale:

HCC multinodulare con associata trombosi dei rami portali del VII e dell’ VIII s e impegno parziale di branca dx e della vena sovraepatica dx-Stadio C sec. BCLC complicante Cirrosi epatica a genesi mista (pregresso potus e post epatite – HCV) in stadio A5 di child.
Accenno varicoso in sede sovracardiale (NIEC 1.6%) con Gastropatia congestizia e piccolo polipo antrale.
Sindrome metabolica incompleta (ipertensione arteriosa e diabete mellito tipo 2 in trattamento insulinico).
Terapia con sorafenib 200 mg 2 cps per 2 volte al giorno. Si inserisce in elenco Ipertermia capacitiva locoregionale.

Vorrei sapere se ci sono altre cure possibili. Se non ce ne fossero, in base al suo stato con la cura che sta facendo (NEXAVAR E IPERTERMIA) ci sono speranze di guarigione? In caso contrario quanto gli resterebbe da vivere se la cura che fa ora funziona?

Grazie.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

hcc multinodulare con trombosi dei rami portali 5 Anni 2 Settimane fa #1827

  • carlopastore
  • Avatar di carlopastore
  • Offline
  • Moderator
  • Messaggi: 623
  • Ringraziamenti ricevuti 87
  • Karma: 3
Gentile Sig. Gedde,

la condizione descritta è purtroppo assai seria per patologia, diffusione e patologie concomitanti (cirrosi, iniziali varicosità sovracardiali, ipertensione, diabete). La terapia prescritta appare adeguata ed è finalizzata a far stare il Paziente il meglio possibile, il più a lungo possibile. Conoscere precisamente il decorso nel singolo Paziente (a maggior ragione non avendolo visitato e non avendo visionato documentazione clinica completa) non è possibile. In aggiunta a quanto prescritto si potrebbe valutare l'inserimento di estratto embrionario di Zebra fish (agente teoricamente differenziante sulle cellule neoplastiche), si potrebbe dosare nel sangue la cromogranina A per verificare se nella neoplasia è presente componente neuroendocrina (e ci si può quindi giovare di octreotide o lanreotide), si potrebbe valutare con un radiologo interventista la possibilità di approccio locoregionale (embolizzazione, termoablazione. A tal proposito sul presente portale vi sono scritti ed indicazioni del Collega Dott. Torcia).

Un caro saluto ed un grande in bocca al lupo per tutto

Prof. Carlo Pastore, oncologo - www.ipertermiaitalia.it
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
  Prenota visita