3319584817
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami
Questo forum è dedicato alle domande dei pazienti al dott. Pastore. La consultazione degli articoli è libera mentre per inserire le vostre domande è necessario effettuare la registrazione al sito. Vi preghiamo di usare pseudonimi nella registrazione evitando di riportare nelle domande, dati personali e/o sensibili che facciano risalire alla vostra identita o a quella dei pazienti non permettendoci di rispondervi nel rispetto della legge sulla privacy. Gli articoli verranno pubblicati solo dopo approvazione del moderatore. Per doverosa informazione, si ricorda che la visita medica effettuata dal proprio medico abituale rappresenta il solo strumento diagnostico per un'efficace trattamento terapeutico. I consigli forniti in questo sito devono essere intesi semplicemente come suggerimenti di comportamento

ARGOMENTO: Carcinoma mammario con metastasi

Carcinoma mammario con metastasi 5 Anni 1 Mese fa #1760

  • Folco15
  • Avatar di Folco15
Gentile Dottore,
le descrivo la situazione della paziente:
-Carcinoma mammario IV stadio con metastasi ossee, linfoghiandolari, epatiche e polmonari. Ha cominciato la cura con Xeloda ma dopo aver fatto solo il primo dei tre cicli previsti si è sentita male. Ha avuto un episodio ischemico ma la tac ha escluso metastasi cerebrali. Successivamente ha avuto un ulteriore, piccolo, episodio ischemico e anche stavolta gli esami hanno escluso le mts cerebrali ma una RNM ha evidenziato delle infiltrazioni meningee. Attualmente i medici propendono per la sospensione di qualsiasi terapia, evidentemente perché ritengono troppo avanzata la malattia.
Vorrei sapere se esiste la possibilità di tentare l'ipertermia oncologica, se può dare qualche risultato.

Cordiali Saluti
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Carcinoma mammario con metastasi 5 Anni 1 Mese fa #1763

  • carlopastore
  • Avatar di carlopastore
  • Offline
  • Moderator
  • Messaggi: 622
  • Ringraziamenti ricevuti 87
  • Karma: 3
Gentile Utente,

purtroppo nella condizione descritta non ravviso utilità per la sola ipertermia. L'ipertermia trova la sua migliore collocazione quale coadiuvante sinergico in corso di chemioterapia e/o radioterapia e va applicata in condizione di malattia non troppo avanzata.

Cari saluti

Dr. Carlo Pastore, oncologo - www.ipertermiaitalia.it
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Carcinoma mammario con metastasi 5 Anni 1 Mese fa #1766

  • Lojacono
  • Avatar di Lojacono
Sono una paziente con recidiva di K mammario dal 2010 . Attualmente dopo varie linee di chemio e alcune radioterapie mirate ho una recidiva sul polmone che non si presenta con nodularità parenchimatose o pleuriche , ma piuttosto con un quadro di linfangite complicato da probabile sovrainfezione batterica. Ho anche tre piccole metastasi cerebrali che saranno a breve trattate con radioter stereotassica.I sintomi più fastidiosi sono sicuramente la tosse e la forte dispnea. Pensa che potrei trarre giovamento dalla ipertermia? Ho 48 anni
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Carcinoma mammario con metastasi 5 Anni 1 Mese fa #1767

  • carlopastore
  • Avatar di carlopastore
  • Offline
  • Moderator
  • Messaggi: 622
  • Ringraziamenti ricevuti 87
  • Karma: 3
Gentile Sig.ra,

la linfangite carcinomatosa è condizione patologica che può potenzialmente giovarsi di un approccio coadiuvante in ipertermia. Importante stabilire lo schema di farmaci antiblastici con i quali l'ipertermia andrebbe a sinergizzare. Senza dubbio il quadro di sovrainfezione batterica va risolto con terapia specifica parallelamente all'approccio contro la neoplasia. La radioterapia stereotassica a livello encefalico è opzione valida e corretta.

Cari saluti

Dr. Carlo Pastore, oncologo - www.ipertermiaitalia.it
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Carcinoma mammario con metastasi 5 Anni 1 Mese fa #1768

  • Lojacono
  • Avatar di Lojacono
gentile dottore, sto facendo terapia con caelyx e ciclofosfamide che non controindicano alla ipertermia tuttavia il mio oncologo dell'IRCC di Candiolo presso Torino non conosce sedi dove riferirmi che godano della sua fiducia. Mi pone inoltre il quesito se il trattamento è organo-mirato oppure consta di un riscaldam globale del corpo ad una temperatura di circa 42°C.
Attendo sue delucidazioni anche in merito al costo ed al numero delle sedute.
Ultima modifica: 5 Anni 1 Mese fa da carlopastore. Motivo: privacy
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Carcinoma mammario con metastasi 5 Anni 1 Mese fa #1769

  • carlopastore
  • Avatar di carlopastore
  • Offline
  • Moderator
  • Messaggi: 622
  • Ringraziamenti ricevuti 87
  • Karma: 3
Gentile Signora,

il trattamento di ipertermia capacitiva profonda a radiofrequenza (quello indicato per la condizione clinica descritta) è locoregionale (l'innalzamento di temperatura non è quindi su tutto il corpo ma locoregionale). Non saprei dove indirizzare nei pressi di Candiolo; posso suggerire però di verificare sul sito web www.assie.it e www.oncotherm.de se vi sono Centri che erogano ipertermia oncologica nelle vicinanze. Certamente nel web vi sono altri siti che elencano strutture che erogano prestazioni in ipertermia oncologica ma non sono a me noti. Generalmente si inizia un ciclo terapeutico con 10 applicazioni a giorni alterni. Per informazioni di carattere pratico riguardo la mia Struttura il numero invece da contattare è il 331 9584817.

Cari saluti

Dr. Carlo Pastore, oncologo - www.ipertermiaitalia.it
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
  Prenota visita