3319584817 - 3911216046
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami
Questo forum è dedicato alle domande dei pazienti al dott. Pastore. La consultazione degli articoli è libera mentre per inserire le vostre domande è necessario effettuare la registrazione al sito. Vi preghiamo di usare pseudonimi nella registrazione evitando di riportare nelle domande, dati personali e/o sensibili che facciano risalire alla vostra identita o a quella dei pazienti non permettendoci di rispondervi nel rispetto della legge sulla privacy. Gli articoli verranno pubblicati solo dopo approvazione del moderatore. Per doverosa informazione, si ricorda che la visita medica effettuata dal proprio medico abituale rappresenta il solo strumento diagnostico per un'efficace trattamento terapeutico. I consigli forniti in questo sito devono essere intesi semplicemente come suggerimenti di comportamento

ARGOMENTO: Ademocarcinoma pancreatico

Ademocarcinoma pancreatico 6 Anni 2 Mesi fa #1645

  • doni82
  • Avatar di doni82
Buonasera,

Le scrivo perchè a mia madre è stato diagnosticato un ademocarcinoma pancreatico.

Ha seguito un solo trattamento di chemioterapia, ma non ha potuto proseguire con il secondo a causa del valore Bilirubina troppo alto.

Ha fatto flebo di Albumina, ma senza ottenere alcun risultato, al momento sta seguendo una terapia medica domiciliare con la speranza di mantenere costante la funzionalità del fegato, che ad ora lavora solo al 40%, sospendendo quindi i trattamenti di chemioterapia poichè andrebbero a gravare ulteriormente sulle condizioni del fegato.

Volevo sapere se nel caso di mia madre , è possibile affiancare l'ipertermia alle flebo che sta facendo, che ovviamente non vada in contrasto con i medicinali che assume e con la terapia medica che sta seguendo.

Le invio in allegato alcune analisi effettuate da mia madre.


In attesa di una Sua cortese risposta porgo cordiali saluti.


Donatella
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re: Ademocarcinoma pancreatico 6 Anni 2 Mesi fa #1646

  • carlopastore
  • Avatar di carlopastore
  • Offline
  • Moderator
  • Messaggi: 633
  • Ringraziamenti ricevuti 87
  • Karma: 3
Gentile Sig.ra Donatella,

l'ipertermia si applica quale valido coadiuvante di un trattamento chemioterapico e/o radiante e nella situazione clinica descritta non ravviso, per quanto leggo, indicazione. A mio avviso sarebbe più utile valutare la condizione generale della Signora, la documentazione clinica completa e dettagliati esami ematochimici al fine di verificare se e come è possibile rinforzare la terapia di supporto epatico e sistemico in corso al fine di un eventuale trattamento successivo in chemioterapia combinata con ipertermia. Il tutto è possibile, se nella sua volontà, previo appuntamento al numero 331 9584817.

Cari saluti

Dr. Carlo Pastore, oncologo - www.ipertermiaitalia.it
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re: Ademocarcinoma pancreatico 6 Anni 2 Mesi fa #1654

  • doni82
  • Avatar di doni82
Buongiorno,
Le invio in allegato I documenti come da Lei richiesto (sono relative agli ultimi 2 ricoveri).

Riesce a dirmi se è possibile e come abbassare I valori della bilirubina? Inoltre ho sentito parlare della "graviola", un integratore che potrebbe ridurre la massa tumorale, saprebbe consigliarmi (ovviamente intendo sempre in affiancamento alla medicina)

La ringrazio anticipatamente per le risposte e Le auguro una buona giornata.

Donatella
Ultima modifica: 6 Anni 2 Mesi fa da carlopastore. Motivo: privacy
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re: Ademocarcinoma pancreatico 6 Anni 2 Mesi fa #1655

  • carlopastore
  • Avatar di carlopastore
  • Offline
  • Moderator
  • Messaggi: 633
  • Ringraziamenti ricevuti 87
  • Karma: 3
Gentile Sig.ra Donatella,

in questo forum pubblico non è possibile allegare documentazione personale. In linea generale l'iperbilirubinemia può dipendere o da una compromissione dell'albero biliare intraepatico per disseminazione metastatica multipla (evenienza meno favorevole e meno trattabile) o per compressione delle vie biliari dall'esterno (massa neoplastica che comprime le diramazioni di calibro maggiore delle vie biliari dall'esterno). In questa ultima evenienza è possibile posizionare uno stent biliare per dilatare la (le) via (vie) compresse e detendere l'albero biliare. La terapia medica dell'iperbilirubinemia deve essere adattata alla condizione che la provoca, alle condizioni generali della Paziente (valutabili ovviamente solo con visita clinica), ai parametri ematochimici recenti, alle eventuali patologie concomitanti; non può essere pertanto prescritta via web ed in generale non è possibile prescrivere farmaci via web. La graviola ha sempre sollevato molta curiosità per le sue presunte proprietà antineoplastiche; ad oggi ancora nulla di certo è emerso e non la impiego nella mia pratica clinica quotidiana.

Cari saluti

Dr. Carlo Pastore, oncologo - www.ipertermiaitalia.it
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
  Prenota visita