3319584817
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami
Questo forum è dedicato alle domande dei pazienti al dott. Pastore. La consultazione degli articoli è libera mentre per inserire le vostre domande è necessario effettuare la registrazione al sito. Vi preghiamo di usare pseudonimi nella registrazione evitando di riportare nelle domande, dati personali e/o sensibili che facciano risalire alla vostra identita o a quella dei pazienti non permettendoci di rispondervi nel rispetto della legge sulla privacy. Gli articoli verranno pubblicati solo dopo approvazione del moderatore. Per doverosa informazione, si ricorda che la visita medica effettuata dal proprio medico abituale rappresenta il solo strumento diagnostico per un'efficace trattamento terapeutico. I consigli forniti in questo sito devono essere intesi semplicemente come suggerimenti di comportamento

ARGOMENTO: carcinoma gastrico ad anello con castone

carcinoma gastrico ad anello con castone 6 Anni 5 Giorni fa #1585

  • gabrip74
  • Avatar di gabrip74
  • Offline
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 1
  • Karma: 0
Caro dottore volevo chiederle se è possibile applicare le sedute di ipertermia ad una paziente che dalla biopsie è stato diagnosticato un carcinoma gastrico ( linfonodo con infiltrazione sub- massiva da adenocarcinoma a cellule ad anello con costone).
Mia madre, che ha 60 anni in data 9 gennaio è stata sottoposta ad intervento chirurgico per neoplasia gastrica .Le scrivo la relazione dell'intervento: All'esplorazione della cavità addominale si è evidenziata una neoplasia infiltrante a manicotto il corpo e gran parte del fondo gastrico senza piano di clivaggio posteriore con il corpo e la coda pancreatic, iniziale infiltrazione della radice del mesocolon traverso ed infiltrazione carcinomatosa del piccolo omento. Non evidenza di carcinosi pelvica. Vista l'estensione della neoplasia si è deciso di soprassedere dall'exeresi della malattia e si è proceduto a posizionamento di sondino per nutrizione enterale nel digiuno.
Dopo l'intervento è stata ricoverata in un altro ospedale per iniziare la chemio a detta dei medici "palliativa" in quanto secondo loro non ci sono possibilità di guarigione!!! Adesso sta facendo il 2° ciclo di chemio ( il primo di 4 settimane,attraverso il port,leggera ma continuativa sempre in infusione, sempre con lo stesso dosaggio cioè 5-FU.alla fine del quale dovrà fare una tac il 30/04. Secondo lei è possibile abbinare le sedute? Mi trovo in Sicilia....
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re: carcinoma gastrico ad anello con castone 6 Anni 5 Giorni fa #1586

  • carlopastore
  • Avatar di carlopastore
  • Offline
  • Moderator
  • Messaggi: 623
  • Ringraziamenti ricevuti 87
  • Karma: 3
Gentile Utente,

la condizione di non recesabilità chirurgica e di estensione rende purtroppo la malattia assai assai seria. L'obiettivo realistico è quello di far vivere la Paziente il meglio possibile, il più a lungo possibile. In quest'ottica l'ipertermia può essere valido coadiuvante sinergico della terapia in corso. In Sicilia non saprei dove indirizzarvi però per i trattamenti.

Cari saluti

Dr. Carlo Pastore, oncologo - www.ipertermiaitalia.it
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
  Prenota visita