3319584817 - 3911216046
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami
Questo forum è dedicato alle domande dei pazienti al dott. Pastore. La consultazione degli articoli è libera mentre per inserire le vostre domande è necessario effettuare la registrazione al sito. Vi preghiamo di usare pseudonimi nella registrazione evitando di riportare nelle domande, dati personali e/o sensibili che facciano risalire alla vostra identita o a quella dei pazienti non permettendoci di rispondervi nel rispetto della legge sulla privacy. Gli articoli verranno pubblicati solo dopo approvazione del moderatore. Per doverosa informazione, si ricorda che la visita medica effettuata dal proprio medico abituale rappresenta il solo strumento diagnostico per un'efficace trattamento terapeutico. I consigli forniti in questo sito devono essere intesi semplicemente come suggerimenti di comportamento
  • Pagina:
  • 1

ARGOMENTO:

Epatocarcinoma non operabile 11 Anni 3 Mesi fa #1552

  • Giaco
  • Avatar di Giaco Autore della discussione
Buongiorno dottore, a mio zio è stato diagnosticato un epatocarcinoma su fegato cirrotico con interessamento parziale della vena porta, non operabile.
I medici che fino ad ora lo hanno avuto in cura non hanno dato speranze se non quella di sperare in una regressione tramite Nexavar.
I sintomi per ora presentati sono sub-ittero e dimagrimento, per il resto buon appetito. Età 56 anni.
Ora i medici hanno utilizzato espressioni quali, non operabile perchè è un tumore a "ragno" e non a "grumi".
Potrebbe gentilmente spiegarmi che cosa hanno tentato di dire?
La Ipertermia puo' riscontrare giovamento in un caso come questo?
Se si, ci potrebbero essere percentuali di guarigione?
Essendo noi del nord Italia, vi sarebbe qualche possibilita', previo appuntamento, di farvi pervenire la sua storia clinica ed ottenere cosi' un riscontro?

Rimanendo in attesa la ringrazio
Saluti

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Re: Epatocarcinoma non operabile 11 Anni 3 Mesi fa #1553

Gentile Sig. Giaco,

da quanto leggo si tratta di una forma infiltrativa multifocale. Una condizione di questo tipo può avere la prospettiva di farlo stare il meglio possibile il più a lungo possibile. In questa ottica l'ipertermia può essere valido coadiuvante per la corretta terapia con sorafenib (Nexavar). Da valutare la possibilità di metodiche locoregionali (emobolizzazione selettiva, radioterapia stereotassica) e la possibilità di somministrare estratto embrionario di zebra fish, una energica terapia di supporto ed octreotide (qualora il valore di cromogranina A determinato su sangue fosse elevato). Se debbo occuparmi in prima persona della programmazione terapeutica ho necessità di visitare il paziente e visionare tutta la documentazione clinica completa; il tutto è possibile previo appuntamento al numero 331 9584817.

Cari saluti

Dr. Carlo Pastore, oncologo - www.ipertermiaitalia.it

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Pagina:
  • 1
Tempo creazione pagina: 0.080 secondi
  Prenota visita