3319584817
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami
Questo forum è dedicato alle domande dei pazienti al dott. Pastore. La consultazione degli articoli è libera mentre per inserire le vostre domande è necessario effettuare la registrazione al sito. Vi preghiamo di usare pseudonimi nella registrazione evitando di riportare nelle domande, dati personali e/o sensibili che facciano risalire alla vostra identita o a quella dei pazienti non permettendoci di rispondervi nel rispetto della legge sulla privacy. Gli articoli verranno pubblicati solo dopo approvazione del moderatore. Per doverosa informazione, si ricorda che la visita medica effettuata dal proprio medico abituale rappresenta il solo strumento diagnostico per un'efficace trattamento terapeutico. I consigli forniti in questo sito devono essere intesi semplicemente come suggerimenti di comportamento

ARGOMENTO: tumore pancreas e metastasi fegato

tumore pancreas e metastasi fegato 6 Anni 2 Mesi fa #1525

  • Cris
  • Avatar di Cris
  • Offline
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 1
  • Karma: 0
Gent.mo dott. Pastore,
a gennaio 2012 a mia madre (66 anni) è stato diagnosticato un adenocarcinoma pancreatico con metastasi secondarie epatiche. Ha iniziato subito chemioterapia alternata ad intervalli per tossicità. Tra la prima e seconda TAC (dicembre 2011 e marzo 2012)si erano presentate nuove metastasi; tra la seconda e la terza (marzo 2012 e luglio 2012) le metastasi si erano fermate ed il tumore primario si era un po ridotto; tra la terza e la quarta (luglio 2012 e ottobre 2012) vi erano nuove metastasi ma alcune delle vecchie erano necrotizzate ed il tumore primario sempre delle stesse dimensioni. Da fine agosto, dopo quasi tre mesi di intervallo, ha ricominciato terapia ma solo in pastiglie per passare poi a fine ottobre ad una nuova chemioterapia (irinotecan). Da un paio di settimane è comparso ittero ed i medici parlano di drenaggio.
Mamma per fortuna non lamenta dolori, continua nelle sue attività quotidiane anche se ormai da inizio anno è costretta a fermarsi spesso perchè si stanca subito. E' ottimista e vuole fare tutto ciò che è necessario per vivere! Le chiedo quindi se esiste la possibilità di sottoporla ad altre terapie per allungarle la vita il più possibile. Mi domando anche, nella mia ignoranza in materia, perchè non è possibile sottoporla ad un intervento di trapianto come ho letto è stato eseguito 20 anni fa con asporto di fegato, pancreas, milza e parte di stomaco ed impianto di fegato con cellule pancreatiche all'interno.
Non chiedo di farla vivere ancora 20 anni ma chiedo almeno che possa viverne qualcuno in più!
La ringrazio di cuore per il tempo che vorrà dedicarmi.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re: tumore pancreas e metastasi fegato 6 Anni 2 Mesi fa #1526

  • carlopastore
  • Avatar di carlopastore
  • Offline
  • Moderator
  • Messaggi: 622
  • Ringraziamenti ricevuti 87
  • Karma: 3
Gentile Utente,

ovviamente per esprimere un parere più adeguato occorrerebbe visitare la paziente e visionare la documentazione clinica completa. In linea generale si può dire che in una condizione di iperbilirubinemia, se ci sono i presupposti radiologici, è corretto posizionare un drenaggio. La condizione clinica descritta purtroppo è assai seria e quello che si può tentare allo scopo di migliorare la qualità di vita e sperabilmente prolungare la sopravvivenza è un nuovo trattamento chemioterapico (condizioni generali e soprattutto esami ematochimici permettendo) con farmaci differenti da quelli impiegati in passato coadiuvati da trattamenti in ipertermia capacitiva profonda locoregionale e da una energica terapia di supporto. Non è proponibile un trapianto poichè certamente andrebbe incontro a recidiva anche nel fegato trapiantato data la diffusione sistemica delle microscopiche cellule tumorali.

Cari saluti

Dr. Carlo Pastore, oncologo - www.ipertermiaitalia.it
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
  Prenota visita