3319584817
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami
Questo forum è dedicato alle domande dei pazienti al dott. Pastore. La consultazione degli articoli è libera mentre per inserire le vostre domande è necessario effettuare la registrazione al sito. Vi preghiamo di usare pseudonimi nella registrazione evitando di riportare nelle domande, dati personali e/o sensibili che facciano risalire alla vostra identita o a quella dei pazienti non permettendoci di rispondervi nel rispetto della legge sulla privacy. Gli articoli verranno pubblicati solo dopo approvazione del moderatore. Per doverosa informazione, si ricorda che la visita medica effettuata dal proprio medico abituale rappresenta il solo strumento diagnostico per un'efficace trattamento terapeutico. I consigli forniti in questo sito devono essere intesi semplicemente come suggerimenti di comportamento

ARGOMENTO: recidva linfonodale carcinoma ovarico

recidva linfonodale carcinoma ovarico 6 Anni 4 Mesi fa #1489

  • Poldonia78
  • Avatar di Poldonia78
  • Offline
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 1
  • Karma: 0
Spett.le Dott. Pastore.
le scrivo per un parere su mia madre.
Il 6 gennaio 2011 è stata operata per carcinoma ovarico sieroso papillifero moderatamente differenziato di stadio IIIC con ascite. Le hanno fatto annessiectomia bilaterale, omentectomia radicale, appendicectomia e parziale peritonectomia. Il 4 gennaio ha iniazto la chemioterapia con carboplatino e taxolo e la ha finita l'11 maggio. Ha riposto benissimo alla terapia: i marcatori (Ca125 e Ca15,3) che erano molto alti si sono negativizzati e la tac successiva alla terapia pulita. Al primo controllo dopo 4 mesi i marcatori sono di nuovo alti e tac e pet mostrano malattia in varie sedi linfonodali: in sede retroclaveare, paratracheale, mediastino prevascolare, carenale, sottocarenale, paravertebrle, ilo epatico, tripode celiaco, intercavoartici, paraortici, iliaci.......Non ci sono altre sedi di malattia attiva.

L' oncologo mi ha detto che risulta platino resistente in quanto ha avuto ripresa entro i 4 mesi e quindi bisogna cambiare farmaci. Inizierebbe con Caelyx se lo rimettessero in commercio, altrimenti Topotecan. Vorrei sapere se secondo lei sia il caso di valutare ipertermia data la diffusione linfonodale e se si come si procederebbe.
Nel ringraziarla anticipatamente le porgo distinti saluti
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re: recidva linfonodale carcinoma ovarico 6 Anni 4 Mesi fa #1490

  • carlopastore
  • Avatar di carlopastore
  • Offline
  • Moderator
  • Messaggi: 622
  • Ringraziamenti ricevuti 87
  • Karma: 3
Gentile Utente,

la scelta dell'antraciclina liposomiale (Caelyx) o del topotecan appare valida (se le condizioni generali lo consentissero si potrebbe ipotizzare anche una combinazione dei due). L'ipertermia da quanto leggo del riassunto clinico può essere valido coadiuvante. Occorrerebbe una valutazione complessiva di tutta la documentazione clinica disponibile nonchè visitare la Signora in modo da stabilire un iter combinato plausibile.

un caro saluto

Dr. Carlo Pastore, oncologo - www.ipertermiaitalia.it
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re: recidva linfonodale carcinoma ovarico 6 Anni 4 Mesi fa #1495

  • Alex
  • Avatar di Alex
  • Offline
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 2
  • Karma: 0
Spett. dott. Pastore,
anch'io purtroppo ho un problema molto simile con mia madre.......noi abbiamo già fatto topotecan con nessun risultato,terapia ormonale con megexia con nessun risultato e ultimamente vepesid,ma per scarsa tollerabilità midollare ( mia madre è portatrice sana di anemia mediterranea ) abbiamo dovuto interrompere la terapia.Anch'io mi chiedo se questo trattamento gioverebbe a mia madre e se in Sicilia c'è qualche centro dove poterlo fare.In attesa di una sua risposta le porgo i miei più cordiali saluti.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re: recidva linfonodale carcinoma ovarico 6 Anni 4 Mesi fa #1496

  • carlopastore
  • Avatar di carlopastore
  • Offline
  • Moderator
  • Messaggi: 622
  • Ringraziamenti ricevuti 87
  • Karma: 3
Gentile Sig. Alex,

l'ipertermia può essere valido coadiuvante nella condizione descritta. Occorrerebbe però modulare nel caso specifico i trattamenti farmacologici antiblastici con cui sinergizzare ed impostare una adeguata terapia di supporto. In Sicilia purtroppo non saprei dove indirizzarvi.

Un caro saluto

Dr. Carlo Pastore, oncologo - www.ipertermiaitalia.it
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
The following user(s) said Thank You: Alex

Re: recidva linfonodale carcinoma ovarico 6 Anni 4 Mesi fa #1497

  • Alex
  • Avatar di Alex
  • Offline
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 2
  • Karma: 0
Spett. dott. Pastore,
innanzi tutto la ringrazio per la tempestiva risposta! Se fosse possibile vorrei contattarla privatamente per poterle fare visionare tutta la documentazione clinica ed avere maggiori chiarimenti.In attesa le invio distinti saluti.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re: recidva linfonodale carcinoma ovarico 6 Anni 4 Mesi fa #1498

  • carlopastore
  • Avatar di carlopastore
  • Offline
  • Moderator
  • Messaggi: 622
  • Ringraziamenti ricevuti 87
  • Karma: 3
Gentile Sig. Alex,

di nulla si figuri. Per una prima valutazione generale è possibile inviare un sunto della storia clinica alla email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. . Per una eventuale consulenza di persona con tutta la documentazione clinica è possibile fissare un appuntamento al numero 331 9584817.

Cari saluti

Dr. Carlo Pastore, oncologo - www.ipertermiaitalia.it
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
  Prenota visita