3319584817
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami
Questo forum è dedicato alle domande dei pazienti al dott. Pastore. La consultazione degli articoli è libera mentre per inserire le vostre domande è necessario effettuare la registrazione al sito. Vi preghiamo di usare pseudonimi nella registrazione evitando di riportare nelle domande, dati personali e/o sensibili che facciano risalire alla vostra identita o a quella dei pazienti non permettendoci di rispondervi nel rispetto della legge sulla privacy. Gli articoli verranno pubblicati solo dopo approvazione del moderatore. Per doverosa informazione, si ricorda che la visita medica effettuata dal proprio medico abituale rappresenta il solo strumento diagnostico per un'efficace trattamento terapeutico. I consigli forniti in questo sito devono essere intesi semplicemente come suggerimenti di comportamento

ARGOMENTO: cancro della vescica

cancro della vescica 6 Anni 9 Mesi fa #1441

  • bielo2009
  • Avatar di bielo2009
  • Offline
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 17
  • Karma: 0
Egreg. Dott. Carlo Pastore, sono D D e ogni tanto mi permetto di approfittare della sua gentilezza nel rispondere ad alcune domande. Oggi Le vorrei chiedere se mi spiega la diagnosi che ho avuto ritirando la risposta all'esame citologico delle urine su tre campioni: 1° e 2° campione: sedimento costituito da granulociti neutrofili, cellule squamose e cellule uroteliali con alterazioni reattive.3° campione: sedimento costituito da detriti, granulociti neutrofili, cellule uroteliali con alterazioni reattive e occasionali irregolarita' dei nuclei.Immagino che Lei sa la mia storia da quando mi sono operato di tumore allla vescica, nel giugno del 2011.Nel ringraziarla Le auguro buone vacanze(se non Le ha gia' fatte)

con osservanza

D D
Ultima modifica: 6 Anni 9 Mesi fa da carlopastore. Motivo: Dati sensibili
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re: cancro della vescica 6 Anni 9 Mesi fa #1442

  • carlopastore
  • Avatar di carlopastore
  • Offline
  • Moderator
  • Messaggi: 623
  • Ringraziamenti ricevuti 87
  • Karma: 3
Gentile Sig. DD,

non rilevo nulla di allarmante. Si osservano alterazioni infiammatorie e cellule dell'immunità. Ovviamente occorre sottoporre l'esito al curante di riferimento per programmare la cadenza dei successivi controlli.

Cari saluti e ricambio l'augurio per delle buone vacanze (io proseguo ancora nell'attività lavorativa).

Dr. Carlo Pastore, oncologo - www.ipertermiaitalia.it
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re: cancro della vescica 6 Anni 9 Mesi fa #1443

  • bielo2009
  • Avatar di bielo2009
  • Offline
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 17
  • Karma: 0
Grazie per la sollecita risposta, l'urologo che mi segue mi ha detto sulle scale dell'ospedale(andava di corsa) che il risultato e' negativo e che non c'e' niente. Non che non mi fido, anzi devo dire che e' un dottore molto in gamba, ma sa con tutte quelle parole sul terzo campione, mi ero un po' preoccupato. Grazie ancora D.D
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re: cancro della vescica 6 Anni 6 Mesi fa #1482

  • bielo2009
  • Avatar di bielo2009
  • Offline
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 17
  • Karma: 0
Gentile Dott.Pastore, sono D.D e le chiedo gentilmente( se non l'ho gia' fatto) di spiegarmi la gravita' della mia diagnosi, considerando che a tutt'oggi tutti gli accertamenti fatti, ultimo cistoscopia, analisi citologica delle urine e uro tac(con contrasto), sono risultati negativi.La diagnosi dopo l'orerazione e' stata:carcinoma uroteliale papillare ad alto grado di malignita' in assenza difigure di infiltrazione stromale. Sono anche presentialcune aree di carcinoma uroteliale in situ(cis)G2 Ta. Mucosa vescicale iperemica e coaguli ematici entro cui si apprezzano frammenti di carcinoma uroteliale ad alto grado.G2 TX. Mi puo' spiegare anche cosa vuol dire "in situ" o assenza di figure di infiltrazione stromale, e secondo lei, passato quasi un anno e mezzo dall'operazione, posso considerarlo un passo avanti nel miglioramento o no? Uno dei tre urologi oncologi non si e' sbilanciato dicendomi che non mi puo' promettere niente. Nello scusarmi per approfittare della sua gentilezza, le invio un cordiale saluto.

ps.il mio protocollo durera' 4 anni(cosi mi hanno detto dopo l'operazione), ma dopo(se tutto va bene)potro' considerarmi tranquillo o dovro' continuare a vita controlliu periodici? con osservanza
D D
Ultima modifica: 6 Anni 6 Mesi fa da carlopastore. Motivo: dati sensibili
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re: cancro della vescica 6 Anni 6 Mesi fa #1483

  • carlopastore
  • Avatar di carlopastore
  • Offline
  • Moderator
  • Messaggi: 623
  • Ringraziamenti ricevuti 87
  • Karma: 3
Gentile Sig. DD,

se non erro abbiamo già lungamente sviscerato quanto richiesto nel post. Ripeterò nuovamente comunque il mio pensiero a riguardo. Si tratta fortunatamente di una neoplasia confinata non in fase diffusiva macroscopica (in situ e senza infiltrazione stromale sono alcuni dei parametri che identificano la crescita eslusivamente locoregionale). Quindi a prognosi favorevole. La distanza temporale dall'evento senza recidive è cosa molto positiva. Certamente i controlli periodici sono comunque opportuni e lo saranno non solo come follow-up limitato nel tempo ma anche come prevenzione futura. Controlli di prevenzione che d'altro canto dovrebbero essere eseguiti in tutta la popolazione generale.

Cari saluti

Dr. Carlo Pastore, oncologo - www.ipertermiaitalia.it
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
  Prenota visita