3319584817
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami
Questo forum è dedicato alle domande dei pazienti al dott. Pastore. La consultazione degli articoli è libera mentre per inserire le vostre domande è necessario effettuare la registrazione al sito. Vi preghiamo di usare pseudonimi nella registrazione evitando di riportare nelle domande, dati personali e/o sensibili che facciano risalire alla vostra identita o a quella dei pazienti non permettendoci di rispondervi nel rispetto della legge sulla privacy. Gli articoli verranno pubblicati solo dopo approvazione del moderatore. Per doverosa informazione, si ricorda che la visita medica effettuata dal proprio medico abituale rappresenta il solo strumento diagnostico per un'efficace trattamento terapeutico. I consigli forniti in questo sito devono essere intesi semplicemente come suggerimenti di comportamento

ARGOMENTO: Pubalgia cronicizzata? mesi e mesi di dolori ...

Pubalgia cronicizzata? mesi e mesi di dolori ... 9 Anni 8 Mesi fa #134

  • Monticelli
  • Avatar di Monticelli
  • Offline
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 1
  • Karma: 0
Pubalgia o non pubalgia? Problemi alla schiena, improbabili subtorsioni, prostatiti e problemi ai reni mai riscontrati in fase di analisi. Così passai 6 mesi della mia vita, da ottobre 2008 ad aprile 2009 nessuno capiva come mai avevo dei forti dolori agli adduttori, ero impossibilitato a quasi a camminare per forti dolori testicolari, sentivo i muscoli delle gambe irrigidirsi e scottare ... ognuno diceva la sua e i diversi medici si smentivano l'uno con l'altro, proponendomi anche i più disparati (inutili) interventi chirurgici.

Intanto nel bacino, altezza pube, si formano dei "bozzi duri" di cui particolrmente pronunciato a sinistra.
Nessuno sa spiegarmi cosa sono, comunque nel frattempo si riscontra ernia inguinale destra.
Vengo operato di ernia inguinale bilaterale perchè il bozzo di sinistra viene scambiato epr ernia, il dottore stesso che poi mi ha operato aveva qualche dubbio in merito ma ... (MHA!).

Intanto i "professoroni" di un noto e famosissimo ospedale di Roma mi propongono degli interventi chirurgici adducendo problemi che io, non medico, mi rendo conto che sono assolutamente improbabili (problemi alla schiena? ai reni? ma se le analisi che mi fanno fare loro stessi li smentiscono cosa stiamo dando la caccia alle streghe? E certo a finire sotto i ferri sarei io mica loro... "proviamo questo" "proviamo quello" ... senza alcun fondamento scientifico o logico! Non entro nei particolari ma certe gente andrebbe denuciata!.

Dopo l'operazione "i bozzi" rimangono, e pure il dolore. Praticamente scopro così che l'ernia inguinale dei miei male era senza ombra di dubbio il minore (a destra c'era di sicuro perchè vista in ecografia, a sinistra a questo punto non saprei visto che si presumeva fosse appunto il "bozzo"...).

Passano i mesi, arriva maggio e i primi caldi, e io peggioro e continuo a fare visite e analisi, risonanza magnetica, urologo, ortopedico, chirurgo ... niente non si capisce cosa ho.

Sentivo i muscoli delle gambre bloccati all'altezza del bacino, non potevo fare un piano di scale a piedi, potevo camminare ma lentamente e a passi piccoli. E nel frattempo aumentano i dolori, ormai li ho acuti e fissi 24/24h, dormo la notte con un cuscino tra le gambe, le provo tutte, dormo si ma solo epr sfinimento. Anche guidare la macchina diventa doloroso, quasi non vivevo più non potevo fare più nulla. Ormai sentivo l'infiammazione anche alle ossa del bacino, un medico mi disse che poteva essere un tumore alle ossa...

Ho ottenuto alcuni benefici da laserterapia e ionoforesi, ma temporanei e solo parziali.
Naprosin 750 mg (antinfiammatorio potentissimo) preso per mesi, alla fine non faceva più effetto.
Riposo e immobilità, riposo a letto ... e intanto i muscoli delle gambe se ne andavano ... mentre i dolori restavano ... 3 volte fermo a casa 20 giorni sdraiato a letto, inutilmente.

Continuo le visite mediche, ormai disperato, quasi rassegnato, spesi più di 2000€ finchè ...

Presso la BIOS di Roma mi visita il Dott. Sergio Lupo, che mi diagnostica un sidallineamento del bacino e mi dice che le infiammazioni ormai sono cronicizzate e che hanno preso anche le ossa. Mi dice che devo fare 10 applicazioni di IPERTERMIA (e si raccomanda, Ipertermia non altro!).

Cerco su Internet e finisco su questo sito, quindi chiamo e prendo appuntamento. Conosco il Dott. Pastore, per fortuna ipertermiaRoma si trova a pochi passi dall'ufficio, ci arrivo a piedi...

Seduta1 - Sento un doloretto alle ossa del bacino per tutta la seduta. Sudo tantissimo, sento gli adduttori scottare e li sento rigidi. Per la prima volta un segno di reazione immediato a una terapia.

Contestualmente il Dott Corrado Morandini, Fiosioterapista e Riabilitatore Funzionale, mi scioglie delle aderenze all'altezza pube - bacino. Saranno in tutto 6 sedute.

Seduta2 - Diminuisce il doloretto durante le applicazioni, sento gli adduttori scottare, ma la rigidità degli stessi diminuisce, sto già meglio...

Seduta3 - scomparso doloretto, mi sento stranamente "libero". Non ci sono più abituato addirittura mi pare strano.

Torno a scuola di Salsa ^.^ i muscolo delle gambe sono debilitati e mi stanco presto, ma recupererò...

Alla seduta 5 mi sento guarito, decido di farne ancora una ma già sento che sto bene.

Seduta 6 ci salutiamo, sono contentissimo, prometto che se durante i prossimi mesi starò meglio scriverò questo post.

Ora sto per partire, mi sono regalato una vacanza dopo un intero anno di sofferenze. Non c'è cosa più brutta infatti che sentire un dolore acuto e fisso tutto il giorno (e la notte) e vedere chi dovrebbe curarti brancolare nel buio e ammollarti analisi su analisi, come fossi una sorta di cavia...

Quanto dolore e quanti soldi avrei risparmiato se avessi conosciuto prima il dotto Lupo e quindi ipertermiaRoma!.

Ora sto bene, le gambe hanno ripreso forza, vado a ballare regolarmente. Devo ancora risolvere qualche problema a carattere posturale ma le infiammazioni alle ossa e agli adduttori sono scomparse. Non sono ancora al 100% ma rispetto a prima è tutto un altro film.

Peccato che l'ipertermia non sia nota e diffusa come dovrebbe, per me è stato quasi un miracolo.

Aggiungo, per Carlo e Mirella: In molti posti che ho girato ero solo una pratica, per la nostra sanità nazionale ero un costo da ridurre ai minimi termini e liquidare nel minor tempo possibile. Per voi sono stato un paziente soddisfatto, un testimonial (con tanto di cartelle cliniche alla mano) UNA PERSONA che vi stima e vi apprezza per la professionalità e la cortesia dimostrata.

Quando sarete un grande centro, come vi auguro, ricordate ai vostri collaboratori che i pazienti non sono fatti solo di cartelle cliniche. La medicina si compone di 3 fattori: Quello che dicono le macchine, l'opinione del medico, il riscontro del paziente.

Nel mio caso ho soltanto un rammarico, quello di non avervi conosciuto prima.

Spero che questo mio (scusate) espistolare post possa essere di aiuto a qualcuno.
Grazie di tutto
B
Ultima modifica: 9 Anni 8 Mesi fa da Monticelli.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re:Pubalgia cronicizzata? mesi e mesi di dolori ... 9 Anni 8 Mesi fa #135

  • carlopastore
  • Avatar di carlopastore
Carissimo B. ,

che dire.... il lavoro quotidiano comporta spesso fatica e sacrificio nonchè continuo aggiornamento delle proprie conoscenze... Tutta la stima, la gratitudine che si riceve nonchè i risultati ripagano ampiamente gli sforzi.

Una buona vacanza, a presto

Carlo & Mirella
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
  Prenota visita