3319584817 - 3911216046
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami
Questo forum è dedicato alle domande dei pazienti al dott. Pastore. La consultazione degli articoli è libera mentre per inserire le vostre domande è necessario effettuare la registrazione al sito. Vi preghiamo di usare pseudonimi nella registrazione evitando di riportare nelle domande, dati personali e/o sensibili che facciano risalire alla vostra identita o a quella dei pazienti non permettendoci di rispondervi nel rispetto della legge sulla privacy. Gli articoli verranno pubblicati solo dopo approvazione del moderatore. Per doverosa informazione, si ricorda che la visita medica effettuata dal proprio medico abituale rappresenta il solo strumento diagnostico per un'efficace trattamento terapeutico. I consigli forniti in questo sito devono essere intesi semplicemente come suggerimenti di comportamento
  • Pagina:
  • 1
  • 2

ARGOMENTO:

Gentile 10 Anni 1 Mese fa #1776

Gentile Ely,

si tratta di una neoplasia purtroppo ad elevata aggressività biologica. Si può ipotizzare un trattamento combinato chemioterapia - radioterapia - ipertermia; il tutto coadiuvato da una energica terapia di supporto ed immunomodulante. L'auspicio è quello di ridurre la quota di malattia e possibilmente portarla ad operabilità.

Un caro saluto

Dr. Carlo Pastore, oncologo - www.ipertermiaitalia.it

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Gentile 10 Anni 1 Mese fa #1777

  • ely
  • Avatar di ely Autore della discussione
mi scusi Dott. Pastore ma per terapia immunomodulante cosa intende?l'oncologo che abbiamo sentito finora parlava solo di chemio in pasticche visto che la radio potrebbe provocare edemi che lo renderebbero ancor meno autonomo di ora visto che il suo sintomo e' una grande confusione e assenza di memoria a breve, mentre il neurochirurgo esclude possibilita' di intervento anche dopo la terapia...lei cosa ne pensa?nel caso l'ipertermia si potrebbe abbinare alla sola chemio?ci sono altre cure valide?mi scusi se domando ancora ma sapendo che e' una malattia molto aggressiva vorrei capire se si puo' combattere su vari fronti se insomma ci sono speranze...grazie ancora

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Gentile 10 Anni 1 Mese fa #1778

  • ely
  • Avatar di ely Autore della discussione
per terapia immunomodulante cosa intende?l'oncologo con cui abbiamo parlato finora ha proposto la sola chemio in pascticche senza radio dicendo che la radio sicuramente porterebbe edemi quindi renderebbe mio padre ancor meno autonomo accentuando il senso di confusione che gia' ha(i suoi sintomi finora sono perdita della memoria a breve e forte confusione)mentre il neurochirurgo ha escluso gia' qualsiasi tipo di intervento anche dopo terapia....lei cosa ne pensa?ci sono terapie piu efficaci?l'ipertermia si potrebbe effettuare anche in combinazione alla sola chemio?mi scusi se domando ancora, ma da quanto ho capito e' una malattia aggressiva che vorrei cercare di combattere con tutte le armi possibili...grazie ancora

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Gentile 10 Anni 1 Mese fa #1779

  • ely
  • Avatar di ely Autore della discussione
cosa intende per terapia immunomodulante?l'oncologo con cui abbiamo parlato finora ci ha detto di provare solo la chemio in pasticche in quanto la radio potrebbe creare edemi che peggiorerebbero i suoi sintomi data anche l'eta'(per ora ha come sintomi perdita di memoria a breve e forte confusione)mentre il neurogolo ci ha detto che esclude qualsiasi tipo di intervento anche dopo la terapia...lei cosa ne pensa?ci sono terapie piu' efficaci anche sperimentali? l'ipertermia puo' essere effettuata anche in combinazione della sola chemio? mi scusi se le pongo queste domande ma avendo capito che e' una malattia aggressiva vorrei cercare di combatterla con tutte le armi se possibile, non vorrei lasciare nulla di intentato...grazie ancora

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Gentile 10 Anni 1 Mese fa #1782

Gentile Ely,

ovviamente rispondo con i limiti del consulto via web ed invece per una risposta esaustiva occorrerebbe visitare il paziente, verificarne le condizioni generali, visionare documentazione clinica completa incluse immagini radiologiche ed esami ematochimici. In linea generale la terapia proposta in capsule è assai verosimilmente la temozolomide, chemioterapico generalmente ben tollerato e con una certa probabilità di risposta. La non operabilità è notizia purtroppo assai negativa poichè l'ottica del trattamento con le altre armi disponibili è quella di far stare il Paziente il meglio possibile, il più a lungo possibile. Se si esclude la radioterapia perchè valutata nel Paziente in questione non praticabile, resta come possibile opzione la combinazione di chemioterapia ed ipertermia. L'ipertermia deve essere contestualizzata nel periodo della chemioterapia al fine di agire quale coadiuvante sinergico. La stessa ipertermia ha tra le varie proprietà quella immunomodulante. Oltre chemioterapia ed ipertermia, come dicevo, è possibile impostare una terapia globale di sostegno impiegando anche, tra le altre, molecole di derivazione naturale; la terapia deve essere personalizzata, appunto, sulla base delle condizioni generali, dell'estensione di patologia e di esami ematochimici recenti.

Cari saluti

Dr. Carlo Pastore, oncologo - www.ipertermiaitalia.it

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Pagina:
  • 1
  • 2
Tempo creazione pagina: 0.068 secondi
  Prenota visita